Sport

Il Mestre asfalta la Liventina

Arriva il terzo posto meritato

Il Mestre porta a casa 3 punti preziosi che la lanciano al terzo posto grazie alla vittoria della Calvi, scopre che Rivi il suo mestiere lo sa fare (anche bene) e domina la partita per tutti i 90’. Prova di forza contro i trevigiani che, a parte due azioni, non si fanno mai vedere dalle parti di Keber.

L’analisi

L’analisi di mister Galante che sostituirà Zecchin dopo la squalifica di coppa anche contro il VittorioFalmec domenica in trasferta è perfetta: «Per farvi capire che partita abbiamo giocato vi dico solo questo: 92 palle recuperate, 15 tiri in porta e 15 angoli. Memo meritava 10 ma queste sono partite che danno soddisfazione e sono tre punti preziosi. Loro hanno fatto solo due tiri in porta. L’entrata di Cacurio ha dato quella freschezza che con Chin ha aiutato a trovare la via del gol. Manca ancora tanto ma la classifica si fa interessante. 15 tiri in porta sono un bel segnale. Domenica partita contro VittorioFalmec e vogliamo rifarci dell’unica sconfitta in campionato».

Il goleador

Subito dopo di lui Rivi, autore della seconda doppietta arancionera dopo quella di Dell’Andrea. «Una bella soddisfazione. Dovevamo vincere e presentarsi con due gol al Baracca è il massimo. Mi hanno preso per segnare e io cerco di dare tutto. Il loro portiere ha fatto miracoli ma siamo riusciti a portare a casa tre punti con una porta che sembrava stregata. Ora però dobbiamo ripeterci domenica. Qui nel Mestre si gioca un grande calcio superiore di certo alla categoria. Nel primo gol ho fatto il movimento giusto per sbilanciare Memo, nel secondo l’ho visto fuori dai pali e ci ho provato d’istinto ed è andata bene. Potevo anche segnarne un terzo ma mi accontento ora voglio solo dare altre soddisfazioni a questa splendida piazza. Siamo in Eccellenza ma giochiamo un calcio superiore».

Gian Nicola Pittalis 

Per gentile concessione di https://www.facebook.com/bruna.malaguti

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close