Sport

Mister Zanetti non vede l’ora di cominciare: «Campionato difficilissimo e tutto stimolante, servono innesti»

L’allenatore del Venezia presenta la serie A della sua squadra: «Anche un solo punto sarà importante, faremo esperienza sul campo». A poche ore dal ritiro del Venezia in Cadore, che anticiperà poi la tournee in Olanda, mister Zanetti parla della sua squadra e delle sue sensazioni in vista della nuova avventura con la A maiuscola.

Sfide stimolanti

Prima di tutto la rosa che per il mister non è completa: «Questo campionato è difficilissimo e occorre sistemare la squadra. Servono altri due centrali almeno, poi un centravanti e un esterno. Un mini stravolgimento reso necessario dalle numerose partite impegnative. Del resto – conferma il mister – la massima serie presenta tante sfide stimolanti, per i numerosi giocatori forti, o per l’emozione degli stadi o per la delicatezza delle partite, dove ognuna sarà importante per salvarsi. Tutte sfide – spiega – dove anche un punto sarà importante».

Questione campo

Zanetti, che sarà anche questa volta l’allenatore più giovane, guarderà ai colleghi come a dei punti di riferimento: «Siamo neopromossi è vero ma sapremo tirare fuori l’orgoglio e colmeremo il gap. Faremo esperienza sul campo certamente». Infine la questione stadio che spera possa evolvere positivamente: «Per noi giocare a Ferrara va bene ma è evidente che non sarà la stessa cosa con il Penzo».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close