Sport

Mogliano cede davanti ai campioni d’Italia

E’stata una partita davvero dura per Mogliano, che Rovigo ha fatto sua già nel primo tempo grazie alla grande concretezza dimostrata, in particolare nelle mischie chiuse e nelle maul. Mogliano non ha difeso male e non è mancata l’attitudine al combattimento, ma nel primo tempo non è riuscita a mettere un freno alle avanzate dei drive rossoblu, subendo 4 mete e un giallo, e riuscendo da parte sua a ottenere solo due calci di punizione nelle uniche volte in cui si è portata nella metà campo ospite.

Secondo tempo

Secondo tempo che vede il punteggio rimanere pratiamente invariato, se non per un calcio di punizione di Rovigo. Frazione nella quale Mogliano mantiene a lungo il possesso e tenta in varie occasioni di costruire azioni pericolose, senza però riuscire mai a concretizzare. Con il passare dei minuti, Mogliano recupera un po’ di fiducia anche nelle fasi statiche e continua a lottare fino al termine, chiudendo purtroppo in quattordici per un secondo giallo. Non arriva la meta della bandiera, ma è stato importante vedere i ragazzi crederci fino in fondo. Fondamentale il recupero delle energie per la trasferta di sabato prossimo a Roma, contro la squadra della Polizia di Stato.

Il commento di Costanzo

Queste le parole del capo allenatore Salvatore Costanzo: “Rovigo è stato superiore, soprattutto davanti ci hanno creato grosse difficoltà, sia in mischia chiusa che nei drive. Ci hanno chiusi nei nostri 50 metri e noi siamo stati poco incisivi al piede. Tutte queste cose messe insieme, anche se abbiamo visto buone cose in difesa e qualche iniziativa interessante, ha costituito l’ago della bilancia che ha indirizzato il match nella direzione che non volevamo. Abbiamo avuto una buona reazione nel secondo tempo, giocando maggiormente nel loro campo. Dobbiamo continuare a lavorare e ad avere fiducia, pensando da subito alla prossima gara contro le Fiamme Oro per poi affrontare nuovamente Rovigo in casa loro.”

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close