Sport

Nessun regalo a Dionisi

Inizio da brivido per il Venezia Fc di Dionisi. Subito le favorite Cremonese, Chievo e Frosinone. Pomini: «Il vantaggio è che all’inizio le squadre saranno in rodaggio, i problemi li avranno tutti anche con 3 trasferte nei primi 5 turni»

Il calendario difficile per Dionisi

Il computer non ha certo fatto sconti, e il sorteggio del calendario di Serie B ha riservato un avvio decisamente in salita alla squadra di Alessio Dionisi. Nelle prime cinque partite sono comprese tre trasferte, con esordio il 24 agosto allo stadio Penzo contro una Cremonese che sta facendo un mercato da “grande”.

Seconda giornata

Quindi ci sarà la trasferta a Trapani neopromosso e poi arriverà il Chievo. Il tutto prima della doppia trasferta di Frosinone, e Chiavari con l’Entella. Un inizio che ha lasciato di stucco anche Alberto Pomini, portiere arrivato al Venezia da pochi giorni dopo l’esperienza al Palermo.

Pomini

«Le prime giornate saranno abbastanza impegnative, ma la sola cosa a nostro favore sarà il fatto che, nelle prime settimane, tutte le squadre saranno ancora in fase di rodaggio, e quindi i problemi li avranno un po’ tutti. Il Venezia è una squadra giovane, ha entusiasmo e punta a ritagliarsi uno spazio importante in campionato. Vogliamo toglierci delle soddisfazioni».

La rivincita per Dionisi

Solo all’8° giornata la rivincita dello spareggio retrocessione di due mesi fa, quando al Penzo arriverà la Salernitana. Alla 10° il derby con il Pordenone.Poi attenzione alla trasferta di Empoli per un altro ciclo durissimo che vedrà la domenica successiva il Venezia ospitare il Benevento di Filippo Inzaghi, quindi andare a Pescara. Per il derby contro il Cittadella si dovrà attendere il penultimo turno, il giorno di Santo Stefano.

Lupo

«Nessun brivido, la cosa bella e positiva è che ripartiremo da dove avevamo perso la categoria, cioè giocando in casa. Prendiamolo un po’ come un segno del destino, e ne siamo contenti. L’inizio sarà difficile e contro squadre di rango. Non ci si potrà distrarre, perché questo è un campionato che non perdona e in cui regna sovrano l’equilibrio. Non possiamo pensare a partite più facili di altre.La Serie B è una maratona piena di difficoltà. Servirà un passo costante».

A.M.U.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close