Sport

Nicolò Mozzato non basta per salvare il Francoforte in Bundeliga

Giornata entusiasmante quella vissuta dalla SPES di Mestre nello scorso Week End. Uno dei gioielli della società Mestrina, Nicolò Mozzato, era impegnato con la formazione del Francoforte nella Bundesliga tedesca, il torneo paragonabile alla nostra serie A. Mozzato era stato chiamato per cercare di salvare dalla retrocessione una formazione che nella regular season e nei play off non ha avuto fortuna. Mozzato ha gareggiato al volteggio ed al Corpo libero. Nel primo attrezzo ha fatto una prova da manuale ottenendo un altissimo 14.300 mentre al corpo libero è caduto nell’arrivo in quarta diagonale compromettendo il suo esercizio. In ogni caso, Mozzato, da solo, non era sufficiente per battere il Cottbus.

La prima esperienza

E’ stata comunque la prima esperienza per il giovane ginnasta SPES che sicuramente saprà farne tesoro. Mozzato era partito entusiasta per la convocazione e con tanta voglia di mettersi in mostra…e così è stato. La bundesliga è una ottima vetrina anche per il futuro perché gareggiare in un campionato di cosi alto livello permette ai ginnasti di strappare contratti anche con altre società per il prossimo anno o per altre manifestazioni. Valorizza anche i ginnasti perché si rendono conto del livello che hanno raggiunto. Ora per Nicolò inizia il ritiro con la nazionale assieme al suo compagno e fratello  Stefano Patron. Da domani tutti a Milano con il tecnico Gianmatteo Centazzo per preparare al meglio l’incontro internazionale ITALIA – TURCHIA in programma a Padova il 18 Dicembre.

Gli juniores fanno incetta

Se Patron e Mozzato sono entrati nel ‘giro’ internazionale della ginnastica che conta, i loro compagni di squadra in Serie A hanno fatto incetta di medaglie nel campionato italiano Junior che si è svolto a Mortara. Zorzan, Iusufdirie conquistano rispettivamente l’argento al volteggio ed il bronzo alle paralelle, mentre Targhetta conquista il 3° posto alle  parallele ed il 1° al Cavallo con Maniglie. Tutti e 3 i ginnasti saranno al fianco dei due gioielli SPES in serie A a Febbraio e sono la dimostrazione che dietro ai due campioni, la SPES sta lavorando per dare continuità ad un progetto che parte da lontano e che arriverà ancora più lontano. In gara, con i tre medagliati c’erano anche altri due ginnasti SPES, Alvise Buccella e Filippo Ferrazzo. Il primo ha mancato la finale al volteggio mentre il secondo ha portato in gara per la prima volta un esercizio al Cavallo con Maniglie di elevata difficoltà ma una caduta gli ha precluso la possibilità di essere in linea con i finalisti. La gara di Mortara ha visto in pedana i migliori ginnasti italiani di categoria e vedere sui podi i ginnasti SPES è segno che con il lavoro i risultati vengono con certezza.

Il tecnico

Enrico Minto (tecnico SPES): “Con questa gara si chiude l’anno per noi. Il bilancio è positivo. Sono felicissimo per la vittoria di Ernesto che ho visto crescere fin da piccolo e felice anche per Gabriele perché so i sacrifici che ha fatto per raggiungere questo livello. Zorzan è con noi da un anno in prestito ed oggi si è superato alle parallele. Mi dispiace per Buccella che per un soffio ha mancato la finale al volteggio…ma la sua voglia di far ginnastica l’aiuterà a riprovarci il prossimo anno.

Mozzato

Nicolò Mozzato: “Abbiamo perso ma il Cottbus era superiore. Ma è stata una fantastica esperienza. c’è un clima veramente diverso rispetto alle gare che siamo abituati a fare”

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close