Sport

Paralimpiadi, ancora tre argenti dal nuoto: Barlaam, Fantin e Raimondi sono secondi

Stefano Raimondi conquista l’argento nei 100 metri dorso S10 alle spalle di un invincibile Krypak. Con un 59”36 l’azzurro arriva a poco più di due secondi dal fortissimo ucraino, mentre al terzo posto ha chiuso il francese Marais, che ha strappato il bronzo all’altro azzurro Riccardo Menciotti per soli 19 centesimi. Raimondi, arrivato con quella di oggi alla 5ª medaglia dei suoi giochi paralimpici, ha poi dichiarato dopo il traguardo: “È stata veramente dura oggi, avrei voluto stare con Maxim il più possibile, ma fin dalla partenza è scappato via. Quindi ho controllato il più possibile, cercando di fare meno fatica possibile, ma l’ultimo 25 è stato veramente duro duro” 

Fantin si arrende solo al brasiliano Glock nei 400 sl

Prima di Raimondi era stato però Antonio Fantin a portare a casa un’altra medaglia d’argento, stavolta nei 400 stile libero, categoria S6. A battere l’italiano è soltanto il brasiliano Talisson Henrique Glock, che lo precede per 1″28. 4’55″70 il tempo dell’azzurro, con il russo Viacheslav Lenskii chiude terzo a 10″88 dal vincitore. Per Fantin è la quarta medaglia di questi Giochi di Tokyo

Barlaam è argento nei 100 farfalla. Ai piedi del podio Federico Morlacchi

Dopo quello di Fantin, è stato il turno di Simone Barlaam conquistare l’argento nei 100 metri farfalla S9 maschile del nuoto. A vincere l’oro è l’australiano William Martin, primo in 57”19, nuovo record del mondo, che stacca l’azzurro Barlaam, secondo in 59”43, dal vincitore odierno. Più staccato il terzo classificato: il bronzo va all’atleta del Comitato Paralimpico Russo Alexander Skaliukh, terzo in 1’00”54, a 3.35 dall’oro. Quarto Federico Morlacchi, che chiude a 3”56 dall’australiano.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close