Sport

Pasquale Petillo guarito

Siamo tutti molto contenti, Pasquale Petillo e sua moglie sono usciti dal Covid 19. “Ho fatto il tampone ed è risultato negativo” dice Petillo quest’anno in forza al PescantinaSettimo, “anche mia moglie che fa l’infermiera e tornata regolarmente al lavoro in ospedale. Si torna a sperare e vivere”. Petillo centrocampista con doti offensive, arrivato nel mercato di dicembre alla corte di mister Gianni Canovo, si era ben inserito nel girone di ritorno nella squadra rosso Lu del presidente Lucio Alfuso. Lui è il fantasista offensivo arrivato nel mercato di riparazione, via Valgatara guidato con maestria da mister Jodi Ferrari, Leardini, avevano aumentato il potenziale del Pescantina capolista dopo 22 turni di campionato nel girone A di promozione. 

Il commento di Pasquale Petillo

Un virus il Covid-19 che è tenace e non si ferma di fronte a niente e nessuno come testimonia il giocatore. “Una brutta bestia, che quando ti prende non ti lascia scampo. Non lo dimentichiamo può portare anche alla morte. Io e mia moglie abbiamo vissuto una brutta situazione separati in due stanze in casa. Tutti e due abbiamo avvertito mal di testa, febbre alta, spossatezza e privi di olfatto e senza avvertire il gusto del cibo quando mangiavano a distanza. Mi sembra quasi un sogno, che ne siamo usciti guariti”. Chiusa momentaneamente l attività nel ramo della ristorazione a peschiera del Garda, di famiglia, spera di ripartire a metà maggio con il suo lavoro. 

La critica

“Finora non è arrivata nessuna cassa integrazione dallo stato, e non va bene. Io e i miei genitori vogliamo riprendere con le giuste misure di sicurezza, il lavoro. Il virus e arrivato a gamba tesa, ma è necessario ripartire tutti assieme in fretta, parrucchieri e ristoratori vogliono riprendere a lavorare! “.  Per Petillo il campionato targato 2019/20 e finito, non si ripartita più. “A mio parere il campionato è finito dopo 22 partite, noi eravamo primi, aspettiamo cosa dirà la Figc veneta in questo mese. So che la mia società sta già lavorando alla prossima. Dobbiamo ripartire con cautela e fiducia. Il calcio non si può fermare”. 

Roberto Pintore

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close