Sport

Passaggio di testimone nell’organizzazione del Comitato Regionale Veneto per quanto riguarda il tennis veneziano

Nicola Tonon lascia per Maria Cristina Cestonaro. Entrambi miresi,  la neo delegata coltiva la passione per questo sport sin da bambina, e dopo tanti anni di gioco, si è messa a disposizione come dirigente. “Il mio compito sarà quello di essere il trait d’union tra i circoli veneziani ed il comitato regionale, con la consapevolezza che questo incarico sarà una sfida”. “Un grosso lavoro mi aspetta, perché la provincia di Venezia ha 39 circoli di tennis affiliati e sono 6.200 gli atleti in possesso della tessera Fit”. Nell’intervista prosegue: Il mio desiderio è che il gioco del tennis sia promosso non solo come pratica fisica, ma anche come spazio di educazione individuale e di aggregazione sociale, soprattutto per i più piccoli.

Cestonaro

La promozione più importante nell’ambito del tennis può essere rivolta ai bimbi delle scuole primarie, perché è quella l’età sensibile per sviluppare capacità coordinative generali e specifiche per questa disciplina. Credo che il progetto della Federtennis , in collaborazione con la Fit eT denominato “racchette di Classe” possa essere un’occasione sia per avvicinare alla racchetta un numero ancora maggiore di studenti, sia per reclutare (anche grazie a delle borse di studio) i giovanissimi più inclini. Ho anche la speranza, che i circoli del veneziano riescano a riportare sui loro campi il “Grande Tennis” come è avvenuto in passato, la Coppa Davis per il Tc Mestre e per il Green Garden o i Challenger Atp o Wta o la Coppa Davis under 18 al Tc Venezia. Proprio in quest’ultimo circolo che ha appena compiuto cent’anni, ad Agosto 2022 ci sarà un evento dell’Atp.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close