Sport

Penzo pronto per il debutto

In soli 100 giorni lo stadio Penzo è passato da 7.500 a 11.150 posti, cui si aggiunge una serie di interventi necessari per adeguare l’impianto ai requisiti necessari per disputare la serie A. La casa storica del Venezia a Sant’Elena è pronta e già domenica ospiterà la sfida casalinga contro lo Spezia. Gli arancioneroverdi potranno giocare in deroga come neopromossa, e il prossimo anno, in caso di permanenza nella massima serie, dovranno raggiungere una capienza da 16.500 posti.

Gli interventi allo stadio Penzo

Gli interventi hanno portato al rifacimento di tribune, con seggiolini arancioneroverdi che simulano un’onda in tutti i settori, spogliatoi e area hospitality con una terrazza panoramica, area stampa e mix zone. Senza tener conto della parte tecnologica, cioè impianto audio, videosorveglianza, sicurezza e luci. «È stato il frutto del lavoro di tante persone, nonostante le difficoltà a reperire i materiali ad esempio ad agosto. – ha spiegato l’architetto Renzo Rolani, direttore dei lavori – Abbiamo passato cento giorni qui, a lavorare, a decidere in fretta. Abbiamo creato qualcosa di bello in un contesto unico».

Un contributo alla città

Venezia, 08/09/21 – stadio penzo – lavori di ristrutturazione©Marco Sabadin/Vision – stadio penzo – lavori – fotografo: marco sabadin/vision

Per Andrea Cardinaletti, responsabile Infrastrutture della società, l’obiettivo dello stadio è quello di dare un contributo alla città. «Il percorso non è finito. – ha detto – Speriamo che questo impianto migliori e progredisca. Avremo otto bar, ognuno porta il nome di un’isola della laguna. Vogliamo portare lo stadio nella città e la città nello stadio. Questa squadra non è in serie A per caso e domenica comincia un percorso che spero sia lungo e costruttivo».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close