Sport

Romero non scherza: «Sono qui per giocare non per fare una passeggiata a Venezia»

Non è a Venezia per fare la comparsa, anzi, ha tutta l’aria di essere venuto nel club per trascinare i suoi compagni. Sergio Romero nella conferenza di presentazione non ha dubbi: «Sono qui per giocare non per fare una passeggiata a Venezia». Romero ha spiegato: «Ieri ho fatto il primo incontro con la squadra e i compagni e ho trovato un grande gruppo: giovani con forza. Sempre ieri mi sono incontrato con lo staff per la prima volta gli ho fatto capire che sto bene e ho voglia. Io vengo qui per giocare, non per fare una passeggiata per Venezia. Certo se devo aspettare e allenarmi lo faccio, altrimenti gioco».

Pronto al debutto

Romero, 34 anni, vanta un’esperienza importante. La sua presenza pluriennale al Manchester United gli è valsa ad acquisire una mentalità vincente: «Il mio esordio contro il Tottenham in Premiere League è stata una tempesta. Lì dovevi fare i tre punti a settimana, non potevi mai mollare! E io non ho mai mollato. In quel club li ti guarda il mondo». A lanciarlo realmente nei Red Devils Jose Mourinho: «Con Mou ho parlato un mese fa, abbiamo un bel rapporto. Quando abbiamo giocato insieme, abbiamo fatto grandi cose. Lui adesso ha una grande squadra in mano, ci incontreremo a Venezia e dopo la gara ci incontreremo con gli amici.

L’obiettivo

«La cosa più importante che mi ha convinto ad accettare questa avventura è che il Venezia è una famiglia, e poi ci sono molti giovani. Il mio nome è importante perchè ho 34 anni non tanto per i palcoscenici che ho calcato. Voglio fare strada con i ragazzi, cercare di fare bene in serie A» chiude Romero.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close