Sport

Rugby, Top 12: Bersaglieri annientano Valsugana – Padova

Il Rovigo stravince 45-0 e si conferma capolista: la soddisfazione del Presidente

Rovigo. Festa grande lo scorso sabato allo stadio “Mario Battaglini” di Rovigo. I Bersaglieri annientano il Valsugana Rugby Padova per 45 a 0 e si confermano così capolisti nel prestigioso torneo “Top 12”, vertice del campionato maschile di Rugby a 15. Ora in casa rossoblu c’è attesa per il prossimo big mach contro il Calvisano, secondo in classifica.

Rovigo top12 bersaglieri annientano Valsugana

La partita

Sabato 16 marzo, in casa, la Femi-Cz Rugby Rovigo Delta ha annientato il Valsugana Rugby Padova. Il mach, contro una squadra lontana dal vertice ma comunque affamata di punti, non si preannunciava in discesa.

I Bersaglieri si dimostrano aggressivi fin da subito. Ben 7 le mete realizzate dai Bersaglieri: Piva, Vian, Mantelli e Ferro, oltre alla tripletta di Odiete. La squadra si è sempre mantenuta aggressiva in attacco e attenta in difesa, non concedendo nemmeno un punto agli avversari. Davvero in grandissima forma David Odiete, che si è meritato il premio di “man of the mach”.

Rugby Rovigo top12 bersaglieri annientano Valsugana

L’entusiasmo dei Bersaglieri

«Stiamo facendo 5 punti da molte partite e anche se come individualità è più facile emergere, tutte le mete sono frutto del lavoro collettivo», ha dichiarato Odiete a fine partita. «Con questo gioco ci esprimiamo al meglio, lavoriamo in sinergia e con la giusta mentalità e i risultati si vedono».

Esprime soddisfazione anche il coach dei rossoblu, Franco Properzi. «Oggi tutto doveva essere fatto in funzione della partita di sabato prossimo contro il Calvisano, come i minutaggi di alcuni giocatori chiave: abbiamo centrato gli obiettivi che ci eravamo prefissati e ora ci concentriamo sulla prossima sfida».

La situazione della classifica

Con la vittoria di sabato i Bersaglieri si confermano in vetta alla classifica generale con 73 punti dopo 18 giornate e 4 appuntamenti ancora da giocare in Regular Season. A breve distanza proprio il Calvisano con 72 punti. A distanza di sicurezza invece Valorugby Emilia e Petrarca Padova Rugby, rispettivamente con 67 e 64 punti.

Domenica 17 marzo il Calvisano ha vinto contro i campioni d’Italia del Petrarca Padova ma, senza bonus, non è riuscito a raggiungere i rossoblu in testa. E così la sfida prevista al Battaglini per sabato 23 marzo, ore 16, si prospetta davvero un big mach, che sa di finale.

La soddisfazione del Presidente

Ma prima di rivolgere l’attenzione alla super sfida di sabato, il Presidente Francesco Zambelli si gode la soddisfazione della vetta.

«Abbiamo aspettato tanto questo momento», ha dichiarato il patron. «Ho visto anche che ci sarà bel tempo. Un’altra bella giornata per i tifosi che spero arrivino numerosi. Anche se in realtà quest’anno sono stati bravissimi e li devo ringraziare perché ci sono e stanno partecipando a questo momento importante della squadra. Con Calvisano potrebbe essere una bella dimostrazione di fiducia, di attaccamento e di promessa per le altre partite che seguiranno».

Il rientro di Casellato

Importante anche la possibilità del rientro dell’allenatore Umberto Casellato dopo la squalifica di due mesi rimediata per proteste nel derby contro i cugini del Petrarca Padova.

Sulla sua possibile presenza in panchina, Zambelli lascerà al coach ampia libertà. «Non so se gli dirò di stare in panchina o in tribuna perché ormai abbiamo raggiunto l’equilibrio e Properzi sa dare tranquillità ai ragazzi. Vediamo cosa deciderà, se stare distante per seguire la partita o no».

Appuntamento allora a sabato 23 marzo, per un appuntamento con la palla ovale che sa di scudetto.

Pierfrancesco Divolo

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close