Sport

Serie D. L’Union Clodiense rimonta due gol: a Trento finisce 2-2

Termina 2 a 2 il big match tra Trento e Union Clodiense nel recupero della sesta giornata del girone di ritorno del raggruppamento C di serie D.

La cronaca

I gialloblù passano in vantaggio nel primo tempo con il “gol olimpico” di Gatto, che segna direttamente dalla bandierina, e poi raddoppiano con l’eurogol di Contessa, ma vengono raggiunti nella ripresa dai veneti, a segno con Seno e Gioè. Il match sale subito di tono e, dopo alcune sortite in area avversaria, al minuto 28 si sblocca il risultato e il Trento passa a condurre: traversone dalla destra di Ferri Marini, che cerca in area Aliu con un cross insidioso sul quale interviene Seno che, per anticipare il centravanti gialloblu, quasi beffa il proprio portiere con la palla che finisce in corner. Proprio dagli sviluppi del tiro dalla bandierina arriva il vantaggio del Trento firmato Gatto, con la complicità di Amatori: la battuta del playmaker è forte e tesa sul primo palo con una traiettoria insidiosa, che inganna il portiere veneto e la palla si insacca in rete per l’1 a 0. Gli aquilotti salgono in cattedra e iniziano a macinare gioco mentre gli ospiti provano a controbattere in ripartenza. Poco prima dell’intervallo arriva il raddoppio: Contessa raccoglie la respinta della difesa granata sugli sviluppi di un corner e, dal limite dell’area, praticamente da fermo, lascia partire un meraviglioso sinistro che termina la propria corsa all’incrocio dei pali.

La ripresa

La ripresa inizia con Tinazzi che sostituisce proprio Contessa, infortunatosi in occasione del gol e costretto a lasciare il campo, e con gli ospiti che spingono il piede sull’acceleratore per rientrare in partita. La squadra di Parlato va vicina al terzo gol dopo due minuti con Aliu ma poi si spegne la luce e, nel giro di tre minuti, subisce il rientro degli ospiti che firmano l’uno-due che vale il pareggio con i colpi di testa al 9’ di Seno e al 12’ di Gioè. Parlato prova a cambiare qualcosa, inserendo Pattarello e Comper tentando la carta dell’attacco a tre, ma il secondo tempo prosegue all’insegna dell’equilibrio e privo di grandi occasioni. L’ultimo squillo arriva nel primo minuto di recupero con il solito Aliu, bravissimo a difendere palla e a fare perno sul difensore dentro l’area di rigore prima di sterzare e concludere col destro trovando però la super deviazione dell’estremo difensore granata.

Classifica

Il Trento rimane saldamente al comando della classifica e allunga di un punto nei confronti della Manzanese ora a meno nove a parità di partite disputate. Lunedì 3 maggio al “Briamasco” arriverà il Caldiero Terme per la dodicesima giornata del girone di ritorno.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close