Sport

Stagione tranquilla

Una stagione tranquilla senza patemi, con principale scopo una tranquilla salvezza e poi si vedrà. Il Mestre presenta subito idee e aspettative per il ritorno in serie D, ma – visto che più o meno sono le stesse dichiarazioni dell’anno passato, tra i tifosi sono in pochi a credere che Serena e Zecchin si vogliano limitare a questo, ma che in realtà lo scopo più o meno nascosto sia quello di “assaggiare” per un anno la categoria per poi puntare a qualcosa di più.

Zecchin sulla stagione tranquilla

«Per quest’anno pensiamo a una stagione tranquilla» le parole di Zecchin alla vigilia della ripresa degli allenamenti, fissata con il raduno a fine luglio al Baracca per poi continuare la preparazione in città. «La società deve fare i conti con il budget a disposizione e cercheremo di ottenere i maggiori risultati possibili».

I giocatori

Proprio per queste limitazioni, Mestre ha dovuto rinunciare ad acquisti richiamati dalla curva (Sottovia ad esempio) e ad alcuni dei protagonisti della promozione, a partire da Marcolini per finire con il fantasista Bradaschia. Sugli altri si sta lavorando ma la conferma di Rosteghin che ha rescisso con il Cittadella garantisce sicurezza alla porta e, di conseguenza, alla difesa per una stagione tranquilla senza play out o l’ossessione play off.

Il mister sulla stagione tranquilla

«Fosse per me li avrei tenuti tutti» spiega ancora Zecchim, «ma è chiaro che bisogna per vari motivi fare delle scelte. L’ossatura della squadra resta per la stessa, e sono contento che tutti quelli in uscita abbiano già trovato una collocazione conforme al loro valore». Ma anche i nuovi innesti trovano piena approvazione: «Bigoni lo avevamo già inseguito l’anno scorso. Si tratta di un attaccante completo, uno di quelli che può fare la differenza a perfetto completamento della prima linea assieme a Luca Rivi. Anche Poletto lo ho osservato e lo conosco bene, e penso che sia giocatore perfettamente adatto alle caratteristiche di gioco del Mestre».

I nuovi?

Intanto, si è conclusa la settimana dedicata agli open day, con più di 200 atleti visionati al Baracca, da juniores ad allievi a giovanissimi. Ad inizio della settimana prossima i confermati verranno chiamati per il tesseramento. 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close