Veneto

A San Michele al Tagliamento Babbo Natale arriva in risciò

La cultura non si ferma a San Michele al T./Bibione. Nonostante l’attuale
emergenza il sindaco Paqualino Codognotto e l’amministrazione Comunale hanno deciso di proseguire nell’opera di sensibilizzare e di promozione della lettura nei bambini e nei ragazzi e di mettere in moto la creatività. In merito la giunta ha approvato la delibera relativa a “Attività di promozione della lettura per bambini e ragazzi in emergenza Covid19″ attraverso la consegna a domicilio di libri divisi per  fascia d’età 0-13 anni (terza media) . Notevole l’impegno dei due assessori di riferimento: Elena De Bortoli alla cultura e Cristina Cassan alla pubblica istruzione.

La cultura

La consegna dei libri ai 1090 bambini e ragazzi dell’intero territorio comunale vede impegnati i volontari, gli assessori e consiglieri comunali che  a bordo di un “Risciò’” (quadricicli elettrici a bassissimo impatto ambientale) effettueranno questo servizio consegnando i regali al domicilio
 dei bambini. Gli spostamenti e le consegne avvengono nel pieno rispetto di
 quanto previsto dalle normative anticovid. L’assessore De Bortoli con soddisfazione ha dichiarato: “Il nostro  obiettivo è di promuovere un’attività sana come la lettura di un libro, che viene consegnato in prossimità del periodo natalizio quando le scuole sono chiuse. Attraverso le recensioni scritte di pugno dai giovani, si favorirebbero una partecipazione e coinvolgimento ad un lavoro che vede protagonisti i nostri ragazzi, oltre al fatto che ricevendo questi nuovi stimoli, sarebbero ulteriormente arricchiti culturalmente”.

L’iniziativa

Questa iniziativa prevede difatti di inviare alla Biblioteca un “commento” della lettura, che potrebbe essere anche più facilmente la foto del libro letto ed eventualmente una scheda con informazioni sul libro o sulle sensazioni che la stessa lettura ha suscitato. Il sindaco Codognotto nell’augurare buone feste a tutti i cittadini  ed in particolare ai più piccoli ha ringraziato l’associazione Noleggiatori per l’utilizzo dei 4 Risciò. La seconda parte del progetto prevede invece l’invito ai giovani lettori, una volta terminata l’emergenza Covid, a far circolare e scambiare i libri già letti, permettendo la creazione anche, per esempio, di una sorta di rubrica social delle varie “recensioni”. L’assessore Cassan che per prima si è messa alla guida dell’originale “slitta” di babbo natale così commenta: ” E’ bellissimo vedere i bambini che ricevono il libro soffermarsi e fare domande proprio sul mezzo utilizzato. In questo modo abbiamo ritenuto di cogliere l’invito del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella di stare vicino ai bambini in questo difficile periodo di pandemia spendendoci in prima persona”. I libri arriveranno scaglionati in quanto le case editrici li stanno inoltrando giorno per giorno.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close