Veneto

Ampliamo il bosco del Parauro!

Parauro: gli ambientalisti chiedono di allargare il bosco.

La richiesta è chiara. Dopo che l’ente Mariutto ha annunciato la vendita di alcuni suoi terreni in via Zinelli vicino al bosco del Parauro, diverse associazioni ambientaliste si sono mobilitate per chiedere al Comune di acquistare i terreni per ampliare il bosco.

La scorsa settimana, Italia Nostra, Legambiente, Wwf, Valore Ambiente e Napea hanno organizzato una grande marcia festosa lungo il bosco del Parauro e l’area del suo possibile ampliamento per sottolineare i vantaggi che l’ampliamento del bosco porterebbe a tutta la cittadinanza.

Alla marcia hanno partecipato centinaia di persone: bambini, giovani, adulti. Ma l’iniziativa non si è esaurita la scorsa settimana: venerdì 3, alle 20.45, nella Barchessa di Villa Errera, le associazioni ambientaliste hanno organizzato un incontro pubblico a cui è stata invitata anche la sindaca di Mirano Maria Rosa Pavanello per spiegare le ragioni della proposta di ampliamento del bosco.

Parauro: le motivazioni dell’ampliamento

In una nota diffusa dalle associazioni si legge che:

“Le aree boscate di pianura sono importanti perchè  svolgono un’importante funzione regimante in occasione di piogge eccezionali ed  eventi alluvionali . Contribuiscono a migliorare la qualità dell’aria con una orte capacità di abbattimento del PM10 e degli altri inquinanti atmosferici). Hanno una benefica azione preventiva e terapeutica sulla salute contribuendo a ridurre i costi della sanità.”

Poi, le associazioni ribadiscono quindi la loro richiesta:

“L’Ente Mariutto ha emesso un bando di gara per la vendita dei terreni agricoli di via Zinelli adiacenti al Bosco del Parauro che è andato deserto. Noi  chiediamo   che l’Amministrazione Comunale di Mirano concretamente si impegni contro il cambiamento climatico e per il miglioramento della qualità ambientale  acquistando  i terreni messi in vendita. Si realizzerebbe   un significativo ampliamento del Bosco del Parauro con importanti e benefiche ricadute  sul territorio comunale e sui suoi abitanti” .

Da capire se l’amministrazione accoglierà la richiesta delle associazioni. L’impressione è che non sarà facile reperire le risorse per l’acquisto dei terreni e consentire quindi l’ampliamento del bosco. Ma la partita non è chiusa.

M.B

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close