Veneto

Arrivano le rotatorie a Cazzago: incontro pubblico martedì 13 novembre

PIANIGA. Arrivano le rotatorie sulla strada provinciale sud a Cazzago e l’amministrazione ha organizzato un incontro pubblico per martedì 13 alle 21 nella sala polivalente della frazione interessata per illustrare il progetto che ne migliorerà la viabilità.

Il sindaco Federico Calzavara ha sottoscritto la convenzione con la città metropolitana per farsi carico della realizzazione delle rotatorie, trovando l’accordo in modo da eliminare le attuali code infinite al semaforo, causa di inquinamento. Ci lavorava da tempo la precedente amministrazione, ed ora ci sono sia il progetto che la certezza del finanziamento. La realizzazione delle rotonde dovrebbe avvenire entro il prossimo biennio.

Un’opera che pur riguardando per lo più la città metropolitana, ha visto l’accordo per opera di sindaco e amministrazione pianighesi, che consapevoli della criticità hanno deciso di investire risorse proprie per il bene della collettività di Cazzago, nonché Miranese e Riviera, visto che l’incrocio funge da cerniera su un’arteria vitale per tutto il territorio.

“Non ci limiteremo solo all’eliminazione del semaforo – aggiunge l’ex sindaco Massimo Calzavara, ora assessore alla sicurezza e ai lavori pubblici – ma daremo particolare attenzione a tutto quel tratto di provinciale, oggetto di incidenti”. Contestualmente alla doppia rotatoria del centro della frazione, verrà assicurato anche l’accesso al supermercato Lando, per mezzo di un’altra rotatoria, che contribuirà al miglioramento di questa parte di statale che collega la Riviera con l’autostrada. “Sono soddisfatto del risultato raggiunto – dichiara l’ex sindaco – che va ad eliminare una delle criticità del nostro territorio, sull’eliminazione della quale i cittadini di Cazzago forse non credevano nemmeno più. Siamo riusciti a sopperire alla città metropolitana con fondi propri grazie alla nostra lungimiranza”.

Le rotonde in centro saranno due a causa della conformazione delle strade che non si incrociano in maniera perfettamente perpendicolare. Qualora si verificasse il congestionamento di una delle due, l’altra dovrebbe sopperire nello scorrimento. La piazza è stata preservata il più possibile e la pista ciclabile non verrà interrotta, ma proseguirà mantenendo i collegamenti fra provinciale sud e nord, via Molinella e via Cazzaghetto.

“L’opera è stata progettata da esperti in condivisione con la Città Metropolitana – commenta il sindaco – Abbiamo voluto fare un incontro con la cittadinanza con la volontà di condividere coi cittadini il lavoro fatto finora e in futuro, con l’intento di coinvolgerli nell’attuazione del programma, pronti anche a cogliere eventuali suggerimenti migliorativi”.

Sara Zanferrari 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close