Veneto

Ater chiama. “Qualcuno” non risponde

Che la situazione di certi quartieri di Mestre non sia il massimo è risaputo. Adesso il nostro giornale fa informazione. Abbiamo ricevuto valanghe di missive di lettori di abitanti di Case Ater che ci chiedevano di intervenire a loro favore.

Le motivazioni

Le ragioni sono semplici. L’Ater li ha abbandonati al loro destino e questo a loro non va giù. L’ex presidente dimissionario Raffaele Speranzon, che ha lasciato la carica per dedicarsi alla campagna elettorale come candidato al consiglio, non si è mai recato di persona sul posto. Forse troppo preso dalla corsa alle regionali. E ha negato, come dimostreranno i filmati, anche di aver incontrato i rappresentanti della Cita di Marghera e del Villaggio Laguna.

La gente è stanca dell’Ater

Ebbene sì. E’ stanca. Molti vogliono andare via, sottolineano l’assenza di Speranzon, la sua mala gestione, il poco interesse. Non mancano nemmeno gli attacchi a Brugnaro che ha tagliato i trasporti al Villaggio Laguna rendendo il viaggio fino all’Ospedale all’Angelo della durata di un’ora e mezza. Il tutto testimoniato e filmato.

Ater, Speranzon e i video

Siamo un giornale di cronaca. E questo facciamo. Abbiamo toccato con mano la situazione che, come dicono i residenti nelle missive, “è da terzo mondo”. Vero che alcune abitazioni siano andate a privati. Ma il resto? Dove era Speranzon, e dove era Brugnaro quando i cittadini chiedevano aiuto? Non diamo risposte. A voi lettori guardare i video e giudicare da soli. Non esistono cittadini di serie A e serie B.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close