Veneto

Attenzione. Può rientrare in gioco il M5S

Attenzione. Il M5S è intenzionato a ricorrere alle carte bollate pur di entrare in Consiglio Regionale del Veneto. Enrico Cappelletti ha preso il 3,25% mentre la sua lista si è fermata al 2,69% quindi al di sotto della soglia di sbarramento del 3%.

Attenzione al passato

Un caso simile si era verificato nel 2010 quando il candidato presidente del M5S Borrelli aveva avuto il 3,16% ma la lista si era bloccata al 2,58%. Risultato? Tutti fuori

Attenzione al ricorso

Ora il ricorso è annunciato. “L’intenzione di vote dell’elettore nel caso di un’unica lista che sostiene il candidato presidente è chiarissima – dice Cappelletti -. Che poi vengano eletti in consiglio regionale consiglieri con poco più dell’1% di lista (e non eletti consiglieri che hanno avuto il 3,3%) sembra evidentemente un controsenso”.

La conclusione

“Mi rendo conto che faccia comodo alla maggioranza un consiglio senza una vera opposizione. Ma nel rispetto degli elettori che ci hanno dato fiducia, noi andremo fino in fondo. E credo che avremo buone possibilità di vittoria”.

Attenzione a FI

Se la manovra di Cappelletti andasse in porto, a farne le spese la maggioranza. In questo caso i due posti potrebbero essere tolti a chi ha meno ha dato a Zaia, ossia Forza Italia. Con il risultato che non riuscirebbe, visto il basso risultato, a fare nemmeno un consigliere.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close