Veneto

Bisogna aumentare le vaccinazioni

Intensificare le vaccinazioni per le fasce più giovani: è questo l’obiettivo emerso nella tradizionale cerimonia di Cima Grappa dove, accanto al ricordo dei caduti, è stato forte il parallelismo tra le guerre mondiali e la pandemia, per una tragedia che riguarda tutti indistintamente. E tutelare i più giovani, soprattutto in questa quarta fase, è la preoccupazione del generale Francesco Paolo Figliuolo, che ha fatto riferimento proprio a questo appena ha incontrato l’assessore alla sanità Manuela Lanzarin che rappresentava la Regione in questo evento.

Figliuolo

«Adesso – ha poi ribadito ai microfoni il commissario generale per l’emergenza Covid – chiaramente bisogna andare a somministrare dosi alle persone più giovani, che sono quelle che hanno più rapporti sociali, fortunatamente, visto che abbiamo ripreso la nostra socialità e, con le dovute cautele e precauzioni, possono tranquillamente andare in vacanza».

L’assessore

L’assessore regionale Lanzarin ha assicurato il massimo impegno su questo fronte: «La campagna sta andando molto bene, viaggiamo sulle 45 mila vaccinazioni al giorno, siamo già al 74-75 per cento della copertura con le prenotazioni fino a inizio settembre. Ci sono ancora molti posti liberi, l’invito è di prenotarsi e vaccinarsi soprattutto pensando alla ripresa dell’anno scolastico».

Open Day?

Ma c’è anche l’ipotesi di un open day, dove per vaccinarsi non servirà la prenotazione, sulla scorta di quanto già sperimentato per altre fasce d’età: «Ne stiamo discutendo. I vaccini arrivano ogni settimana, ormai ci sono Pfizer e Moderna in buone quantità, sono previsti ulteriori arrivi di Moderna. Ci sono disponibilità anche nelle settimane di ferragosto, in un paio di giorni ci si può vaccinare».

La soddisfazione

Lanzarin si dice soddisfatta delle percentuali raggiunte: «Abbiamo dimostrato senso di appartenenza alla comunità e senso di responsabilità, sono stati 16 mesi molto duri in cui tutti siamo stati in “trincea”, come evoca questo luogo. Vedo che i veneti ancora oggi sono molto attenti e responsabili, cercano di seguire le indicazioni che vengono date. Ritrovo un senso di protezione degli uni verso gli altri».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close