Veneto

Campolongo Maggiore: nuove telecamere per il “Piano sicurezza”

CAMPOLONGO. Prosegue il “Piano sicurezza” messo in atto dall’amministrazione con l’installazione di nuove videocamere di sicurezza e ammodernamento del sistema di videosorveglianza esistente. A spiegare le ultime azioni intraprese è Luca Callegaro, assessore alla sicurezza: «Grazie ad un contributo regionale di circa 50mila euro, ottenuto grazie ad un progetto che avevamo presentato congiuntamente con il comune di Camponogara nel 2017, siamo riusciti in questi giorni ad ampliare e ammodernare il nostro sistema di videosorveglianza. Nello specifico – spiega l’assessore- sono state installate la scorsa settimana 4 telecamere al semaforo di Bojon e in quello di Liettoli (via Pave) con la funzione di sorveglianza degli accessi nel territorio comunale e il controllo dei veicoli privi di assicurazione e revisione, non rileveranno invece la velocità dei veicoli o il passaggio con semaforo rosso.

Le immagini che le telecamere riprenderanno, h24, oltre a verificare la regolarità amministrativa dei veicoli in transito, saranno utilissime alle forze dell’ordine nell’individuare veicoli rubati o il passaggio di ladri. Sarà installata poi a breve una nuova telecamera presso il punto turistico “Brenta” a Bosco di Sacco, struttura comunale molto usata per momenti ricreativi da famiglie e collettività e che purtroppo aveva subito atti vandalici da parte di ignoti alcuni mesi fa. Infine – rivela Callegaro- stiamo mettendo mano anche al sistema di videosorveglianza esistente con un’ importante manutenzione straordinaria e adeguamento delle telecamere già esistenti in centro civico a Bojon, nei tre cimiteri delle frazioni, presso il Municipio e con l’ implementazione della postazione di visualizzazione della polizia municipale».

Con l’installazione di queste ultime telecamere il sistema di videosorveglianza sarà formato in totale da 17 occhi elettronici che monitoreranno, giorno e notte, il territorio comunale. «Ringrazio l’assessore Callegaro – commenta il sindaco, Andrea Zampieri- per l’ottimo lavoro portato a termine che va decisamente e concretamente a favore della sicurezza dei nostri cittadini e a sfatare la solita frase fatta “che il comune vuol fare cassa su tutto. L’obbiettivo di questa amministrazione non è certo quello di metter mano nelle tasche dei cittadini ma quello di garantire, in stretta collaborazione con le forze dell’ordine, la massima sicurezza possibile pubblica e stradale».

E la sicurezza del paese si estende anche ad altri progetti: «Sono molto soddisfatto di quanto stiamo portando avanti, -conclude l’assessore Callegaro; stiamo avendo ottimi risultati anche dal progetto “Controllo di vicinato” dove sono coinvolti centinaia di cittadini delle quattro frazioni del comune. Inoltre anche le azioni di contrasto agli eccessi di velocità dei veicoli nelle strade comunali, grazie all’installazione dei “velobox” e di alcuni dossi stanno dando buoni risultati con la soddisfazione di molti residenti».

Gaia Bortolussi 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close