Veneto

Covid, Zaia firma la delibera per il Veneto: ecco cosa cambia

Una nuova delibera della Regione Veneto per arginare la pandemia e adattare le regole all’evoluzione del virus è stata firmata sabato da Luca Zaia. Diverse le novità illustrate dal governatore: la più importante riguarda una piattaforma online per prenotare i tamponi di fine isolamento dei positivi. I test si potranno eseguire da lunedì gratuitamente anche in farmacia. Il presidente ha sottolineato: «Avevo detto che questa era la settimana cruciale. In maniera timida l’andamento della pandemia sta scendendo e lo dimostrano i grafici. Nelle terapie intensive da venti ingressi al giorno siamo passati a metà e se guardiamo il dato di programmazione, quindi senza i negativizzati e levando i «Covid per caso», la linea ufficiale ci diceva che dovevamo arrivare a 208 mentre siamo a 189. L’attuale gestione andava bene su un modello con variante Delta predominante, ma ora la situazione è cambiata».

Le proposte per il governo

Zaia ha parlato delle proposte fatte in questi giorni al governo: «Dobbiamo prendere atto che lo scenario è diverso e che alcune modifiche si possono fare. Il popolo è angosciato dai tamponi a tutte le ore. Se ho un bimbo positivo alla scuola primaria, è giusto che lui stia a casa mentre gli altri devono andare a scuola. Va modificata la definizione di caso. Dobbiamo occuparci del sintomatico. Se non c’è più un’alta letalità, qualche ragionamento va fatto. Noi proponiamo che il vaccinato con tre dosi, se asintomatico, debba fare solo tre giorni di isolamento. Il contact-tracing con questi numeri è saltato. Ci saranno comunque dei soggetti fragili che vanno protetti. È necessario rivedere anche il sistema dei colori».

Le novità in vigore

Il governatore ha quindi presentato le novità che saranno in vigore da lunedì 24 gennaio: «Venerdì sera dopo le 20 è arrivata la lettera del Ministero che auspicavamo. Grazie alla nostra delibera i tamponi di fine quarantena si potranno fare gratuitamente anche in farmacia. Nella delibera abbiamo aggiunto le file prioritarie nei Covid point per gli under 12 e i fragili. Oggi presentiamo anche una nuova piattaforma regionale per i tamponi: nel momento in cui sei positivo prenoti il test a 7 giorni o 10 giorni, in base al tuo stato vaccinale e ti arriverà un sms con tutte le indicazioni. La speranza è quella di diminuire le lunghe file»

Come funziona

In un comunicato la Regione ha spiegato le sezioni principali e le funzionalità della nuova piattaforma. Sarà possibile registrare alcune informazioni per la sorveglianza epidemiologica come lo stato di sintomatico o asintomatico, nonché ottenere i certificati di inizio e fine isolamento e il certificato di negativizzazione. Questa sezione conterrà del materiale informativo aggiornato secondo le attuali indicazioni ministeriali, sulle procedure e i comportamenti da attuare in caso di infezione o di contatto con casi positivi. Accesso libero.
Prenotazione tampone. In questa sezione sarà possibile effettuare la prenotazione del tampone per tutti i soggetti risultati positivi a un test effettuato nella regione Veneto e risultanti attualmente positivi, anche senza ricetta del medico.
Prenotazione appuntamento vaccinale. La piattaforma permette, inoltre, di accedere anche al già esistente portale per la prenotazione di vaccinazioni anti Covid-19. Accesso mediante Codice fiscale e ultime 6 cifre tessera TEAM. Dal 24 gennaio la Piattaforma sarà accessibile al link: https://sorveglianzacovid.azero.veneto.it
A partire dal 24 gennaio 2022, sarà inviato un sms a tutti i soggetti che abbiano effettuato nei 4 giorni precedenti un tampone con esito positivo disponibile negli applicativi regionali, invitandoli ad accedere alla piattaforma regionale. Successivamente ogni giorno sarà inviato un sms a tutti i nuovi soggetti positivi.

Bollettino

I numeri della pandemia: sono 18.773 i positivi nelle ultime 24 ore su oltre 85mila tamponi eseguiti (22,02%), attualmente sono 277.831 i cittadini positivi. Sul numero di ricoveri sono 35 i degenti dimessi mentre il totale dei ricoverati scende a 1933, (-21 in area non critica e -14 in terapia intensiva). I decessi registrati sono 38.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close