Veneto

Divisi su vaccini e no Vax, Salvini e Zaia “insieme” a Cittadella

Presentati in grande stile e uno affianco all’altro, Matteo Salvini e Luca Zaia a Cittadella. Il leader e segretario del Carroccio e il presidente della Regione al Campo della Marta, in Via Indipendenza 41. Era l’occasione per lanciare la ricandidatura del leghista Luca Pierobon, ma magari anche per capire le distanze che ci sono tra i due in materia di vaccini e Green Pass. Sui manifesti sono rappresentati come i due giganti della Lega, ma la realtà è che i due sono sempre più lontani.

Divisioni interne e No Vax

Da una parte Salvini, che strizza continuamente l’occhio ai manifestanti No Vax, sottolineando il diritto alla loro libertà di espressione e mettendo disordine nel Governo in materia di obbligo. Dall’altra Zaia, paladino dei vaccini, che da quelle stesse persone è stato minacciato più volte (l’ultima, raccontata dallo stesso presidente, ha visto coinvolto un militare: «Mi ha scritto che se mi avesse incontrato mi avrebbe sparato in bocca. A me non interessa rovinare la gente, e quindi ho chiesto che facesse volontariato»). Due personalità che si stanno allontanando sempre di più in termini di principi etici e morali. Due uomini importanti all’interno di un partito che sta attraversando una fase di modifiche importanti e che sta scegliendo cosa vuole fare da grande, se continuare con un capitano bellicoso o con uno coraggioso. Appuntamento alla prossima, dove comunque Salvini e Zaia continueranno a bluffare.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close