Veneto

Gli angeli in camice bianco

Non crede agli angeli? E allora perché si meraviglia quando ne vede uno?” È l’angelo Clarence nel capolavoro di Frank Capra: La vita è meravigliosa. In questo momento drammatico tutti noi li abbiamo visti gli angeli. Sono angeli in camice e sono in prima linea contro un nemico invisibile e spietato che sta annientando un’intera generazione, per me la più importante.

Medici come angeli in camice

Il lavoro dei medici è in questo momento prezioso e indispensabile. La categoria sta pagando un prezzo molto alto anche in termini di contagio. Mentre scriviamo sono 77 i medici morti per coronavirus e diecimila i positivi. La pandemia nel mondo ha già superato il milione di casi. Metà degli abitanti del pianeta è in isolamento obbligatorio o consigliato. 90 paesi in quarantena, alcuni con il coprifuoco. Gli Stati uniti al primo posto per contagio, seguiti dalla Spagna che in Europa ha superato l’Italia.

Angeli in camice anche da casa

Arriva la bella stagione, la Pasqua, cerchiamo di non vanificare tutti gli sforzi fatti sinora: stiamo a casa. L’orizzonte temporale sulla fine del lockdown è il 13 aprile a detta del Capo Protezione Civile Angelo Borrelli. Restando a casa possiamo anche fare una scelta di solidarietà, un aiuto concreto per aiutare gli Ospedali con una donazione online.

Aiutiamo gli ospedali di Treviso e Venezia

È partito infatti in questo periodo il Crowdfunding per gli Ospedali di Treviso e Venezia. Si tratta di una iniziativa promossa dalla Fondazione di CentroMarca Banca CC di TV e VE. Che ha deciso di farsi promotrice di una grande azione di solidarietà. Se ognuna delle famiglie venete versasse un euro, in poche ore si potrebbero acquistare cento ventilatori polmonari.Il Crowdfunding è un bel modo per fare comunità. La Fondazione che fa capo al Credito Cooperativo CentroMarca Banca, presente sul territorio da oltre 120 anni, garantisce che tutto il ricavato andrà immediatamente all’Aulss 2 di Treviso e all’Aulss 3 di Venezia. Contribuendo all’acquisto dei ventilatori polmonari. Sappiamo quanto siano importanti in questo momento per salvare tante vite. Da parte sua l’Istituto ha già stanziato 50 mila euro.

Come fare

Donare è molto semplice. Per contribuire sarà sufficiente eseguire un bonifico bancario sul conto corrente intestato a: EMERGENZA CORONAVIRUS: IT 21 P 08749 12001 014000771267. O anche attraverso PayPal e Satispay, registrandosi alla piattaforma www.cmb4people.org.

Angeli in camice e volti

Si tratta della raccolta fondi con il più alto numero di persone che “ci hanno messo la faccia”.  I volti della solidarietà sono arrivati a quota 104. E attraverso un video messaggio sui social, realizzato dentro le proprie mura domestiche, invitano a donare. Rimanendo a casa.Insieme per l’iniziativa. Crowdfunding AIUTIAMO GLI OSPEDALI: il mondo della cultura, dello sport, del giornalismo, del volontariato, dell’associazionismo, la chiesa. Tra loro Bebe Vio, Sammy Basso, Red Canzian, Igor Cassina, Salvatore Bettiol, Paolo Possamai.

La testimonianza di Edoardo Pittalis

Colpisce nel segno il video di un giornalista di chiara fama come Edoardo Pittalis. Nel suo viaggiare in tutto il mondo, racconta come il nostro sistema sanitario sia uno dei migliori. Perché garantisce l’assistenza a tutti e come sia importante aiutare in questi giorni i medici in prima linea contro il nemico che non si vede. Teniamo quindi ben presente l’invito di questi preziosi testimonial, restiamo a casa, il nostro comportamento può fare la differenza. Da casa possiamo combattere e arginare la diffusione del virus. Sempre da casa abbiamo il privilegio di donare ai nostri medici gli strumenti operativi indispensabili per salvarci la vita.

Elisabetta Pasquettin

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close