Veneto

«Governatore Luca Zaia come Trump»

Il vicesindaco di Padova, candidato alle prossime elezioni regionali, attacca: «Ecco chi è il Governatore Luca Zaia, quello che appena possibile e per far parlare un po’ di lui inseguendo il vento se ne frega della comunità scientifica che fino a ieri lodava». Chiamatele pure “prove tecniche di campagna elettorale”. Anche se non si sa ancora quando si voterà: con un post apparso sulla sua pagina Facebook Arturo Lorenzoni, vicesindaco di Padova e candidato alle prossime regionali, attacca Luca Zaia.

L’attacco al Governatore Luca Zaia

Lorenzoni inizia la sua invettiva citando una frase pronunciata dal Governatore del Veneto nel corso del punto stampa (“Se il virus perde forza potrebbe essere artificiale”) e subito parte al contrattacco. «Ecco chi è Luca Zaia, quello che appena possibile e per far parlare un po’ di lui inseguendo il vento se ne frega della comunità scientifica che fino a ieri lodava. Sembra tanto Trump» .

Il Governatore Luca Zaia e i meriti non suoi

«D’altronde sappiamo che ha protestato contro l’istituzione della zona rossa per le province di Padova, Venezia e Treviso. Quello che ha detto che le case di riposo non sono “competenza della regione” o che il virus in Veneto non attaccava perché i veneti si lavano più dei cinesi che mangiano topi vivi. Se fosse necessario, la sua uscita certifica la distanza tra la scienza e Zaia. E chiarisce una volta per tutte chi ha salvato il Veneto. I medici, gli scienziati, gli studiosi e tutto il personale sanitario. Ce l’hanno fatta nonostante Luca Zaia».

Le prove

Lorenzoni continua il suo attacco e insieme al post, si collega anche ai video che testimoniano le parole dette dal Governatore. Sia quello sul fatto che se il virus perde potenza è artificiale, sia quello riguardante la poca igiene e la dieta cinese.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close