Veneto

Il Giro d’Italia arriva a Treviso

Scuole chiuse in città per il giro d’Italia. Manca sempre meno alla 19° tappa del Giro d’Italia che partirà da Treviso per arrivare a San Martino di Castrozza, attraversando diversi Comuni della Marca trevigiana.

Le domande

Da diversi giorni ormai in molti si stavano chiedendo se le scuole della città sarebbero rimaste aperte e, proprio nelle scorse ore, il sindaco Mario Conte ha preso la sua decisione. Per non creare ulteriori problemi e rallentamenti al traffico, il primo cittadino ha deciso che, venerdì 31 maggio, tutte le scuole del Comune resteranno chiuse.

La vacanza extra per il Giro d’Italia

Un giorno di vacanza extra per gli studenti trevigiani che potranno in questo modo godersi la partenza della maglia rosa dal capoluogo di Marca. Decisione analoga a quella di Villorba dove il sindaco Serena ha annunciato un importante evento per festeggiare il passaggio del Giro in paese. Gli studenti di Vittorio Veneto invece, terzo Comune interessato dal passaggio della corsa ciclistica, dovranno aspettare per sapere se anche le loro scuole resteranno chiuse. Il Giro passerà solo per una parte del paese comportando la chiusura senz’altro di alcune strade principali ma, al momento, non delle scuole.

Il percorso del Giro d’Italia

Su 151 chilometri complessivi della 19° tappa, 66 saranno percorsi dai ciclisti in territorio trevigiano tra il capoluogo di Marca e il Passo San Boldo. La partenza è fissata dentro le Mura, il chilometro zero scatterà invece davanti alla Pinarello di Villorba. I ciclisti pedaleranno verso il Montello, passando per Valdobbiadene e poi su fino al San Boldo.

La conferma

Il vertice in Prefettura darà la conferma ufficiale sulla chiusura delle scuole nella provincia. Fino ad allora l’arrivo del Giro nella Marca porterà una sola garanzia: scuole chiuse o meno sarà una grande festa all’insegna del ciclismo. Magari la futura maglia rosa passerà per la Marca.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close