Veneto

In Veneto a rischio la zona gialla dopo il 7

«Noi stiamo osservando da qualche giorno una diminuzione dell’incidenza dei positivi. Non so se è dovuto a restrizioni o a cambiamenti del virus, ma noi abbiamo grafici che lo mostrano. Il 5,7% di positivi sui tamponi non è una percentuale alta.

Il colore di venerdì prossimo

«Proprio non lo so dire… c’è un algoritmo che ci è stato venduto come la soluzione ai problemi, se eravamo da zona rossa l’Istituto Superiore della Sanità se ne sarebbe accorto e finiamola con la narrazione che uno si sveglia alla mattina e fa restrizioni: l’iter è complesso ma abbiamo sempre osservato le indicazioni dell’Iss».

Il parere di Zaia

«I tecnici sono persone responsabili – spiega Zaia – e se qualcuno ha qualcosa da dire andremo a vedere». Il Veneto ritiene di poter governare l’attuale situazione sanitaria legata al Covid.

Flor

Sui numeri delle terapie intensive ha fotografato la situazione il manager della sanità veneta Luciano Flor: «Oggi abbiamo 48 posti liberi di terapia intensiva – sottolinea il direttore della sanità regionale – non sono posti da attivare sono posti con il personale presente»

Aspettando l’1

Venerdì 1 gennaio l’istituto superiore di sanità comunicherà l’esito del monitoraggio regionale che stabilisce i colori da assegnare ai singoli territori. Fino ad oggi il Veneto è sempre rimasto in zona gialla. 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close