Veneto

In Veneto oltre settemila vittime

Scende ancora il numero delle persone attualmente positive in Veneto, segnando una nuova giornata nel corso della quale le guarigioni (171.527 da fine febbraio) hanno superato i nuovi contagi, con un saldo di “meno 1.278” rispetto a lunedì. Eppure, nonostante questa notizia parzialmente positiva – parzialmente, perché il dato è anche frutto dell’ennesimo, tragico picco nei decessi: 134 solo ieri -, il Veneto si conferma per il 31° giorno consecutivo in vetta alla poco lusinghiera classifica delle regioni italiane con il maggior numero di nuovi casi. Ieri se ne sono registrati altri 3.173, mentre sono 93.375 le persone che ancora stanno lottando contro il virus.

L’ondata di decessi

Intanto, con la nuova ondata di decessi di ieri, il Veneto supera quota 7 mila vittime dall’inizio della pandemia; soglia che in Italia era stata superata finora solo da Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna. In totale, sono 7.055 i veneti che, in questi dieci mesi di emergenza sanitaria, hanno perso la vita a causa del Covid.

La situazione

Intanto ieri anche il Trevigiano ha superato quota mille vittime da fine febbraio (1.011, precisamente); ora, a rimanere sotto quella cifra tonda sono le sole province di Padova (che però potrebbe infrangere la soglia già in giornata), di Belluno e di Rovigo. I dati eccezionali dei decessi di ieri si integrano con un alleggerimento nei reparti degli ospedali e delle strutture territoriali della regione. Sono 3.004 (-34) i posti letto occupati nelle aree mediche, 377 (-19) in terapia intensiva e 418 (-23) negli ospedali intermedi delle sette province venete.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close