Veneto

In Veneto pronto un piano per la scuola in sicurezza

Il 13 settembre, giorno di riapertura delle scuole in Veneto, il presidente della Regione Luca Zaia lo vede come un “D-Day, la madre di tutte le battaglie”. L’obiettivo è “scuola in presenza al 100 per cento”. In un’intervista, il governatore spiega il piano che la sua Regione ha improntato insieme all’università di Padova detto “delle scuole sentinella”.

Cosa sono

Si tratta, spiega Zaia, di “una rete di decine di istituti sparsi in ogni provincia dove si monitora costantemente il livello di circolazione del Covid, facendo tamponi su tamponi, uno screening a tappeto”. La ricerca del virus funziona così: “Tamponi salivari per scovare gli asintomatici e poi, in caso di positivi, tamponi nasali semplici per tutta la scuola”, annuncia il presidente.

Dateci presto la terza dose

Riguardo alla campagna vaccinale, per il governatore “ci vuole presto la terza dose”. E fa un appello al governo: “Se la scienza ci indicherà di seguire questa strada, bisogna agire subito e non partire a novembre-dicembre quando potrebbe essere troppo tardi”.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close