Veneto

In Veneto vaccini immediati agli invitati ai matrimoni, per gli over 60 da oggi monodose J&J senza prenotare

Il Veneto taglia un traguardo importante nella lotta al Covid. Ieri, 7 giugno, nella nostra regione è stata superata la soglia dei 3 milioni di dose inoculate. Un milione i veneti che hanno ricevuto la doppia dose di vaccino. Zaia ha ricordato che era il primo giorno di zona bianca: «Dalla mezzanotte è scattata la zona bianca per il Veneto. Siamo la prima grande regione italiana che entra in zona bianca ma non è la festa della liberazione, ci vuole prudenza e impegno ancora. Torneremo alla normalità completa, abbiamo fatto un grande lavoro di squadra ma ora continuiamo a farlo»

Zaia invita alla prudenza

«Abbiamo fatto un lungo percorso insieme e abbiamo superato i 3 milioni di dosi (1 milione di veneti ne ha ricevute 2) – ha ricordato il presidente del Veneto – ed abbiamo scoperto che chi si vaccina non si ammala. Non possiamo dire che tutto sia finito, anzi stiamo pensando ad una terza dose per affrontare le eventuali varianti ma, i numeri ci fanno credere che torneremo alla normalità molto presto, anche se dobbiamo continuare a rispettare le regole e ad avere prudenza»

La strategia per accelerare la campagna vaccinale

Il presidente della Regione Veneto non ha intenzione di fermarsi qui. E ha pronte due nuove strategie per dare il colpo di grazia alla pandemia. Obiettivo i giovani e gli over 60. I più giovani avranno una corsia preferenziale per accedere alla vaccinazione qualora abbiano in mano la partecipazione a un matrimonio. Per gli over 60 invece, da ieri, sarà possibile accedere al vaccino senza prenotazione. In qualsiasi punto vaccinale del Veneto chi ha più di 60 anni riceverà il monodose J&J.

Over 60 e matrimoni

«Da ieri, gli over 60 veneti potranno presentarsi senza alcuna prenotazione presso i centri vaccinali del Veneto e riceveranno subito il vaccino Johnson&Johnson. Dalla settimana prossima questo sarà possibile anche presso le farmacie della regione che riceveranno, per gli altri cluster di cittadini, le dosi di Moderna, più facilmente gestibili di altre». «Da ieri anche chi dovrà andare ad un matrimonio – spiega Zaia – potrà presentarsi con la partecipazione presso i centri vaccinali e riceverà il vaccino». Piena soddisfazione per i dati attuali dei contagi in Veneto, 5 ogni provincia.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close