Veneto

La nuova ordinanza del Veneto sulla didattica a distanza a scuola

Il provvedimento riguarda duecentomila studenti veneti da mercoledì 28.Didattica in presenza  garantita agli alunni con disabilità certificata e favoriti percorsi di scuola a casa per gli studenti fragili. Per il 75 per cento degli studenti dal 28 ottobre al 24 novembre scatta la didattica a distanza. Zaia annuncia l’ordinanza che recepisce quanto previsto dal Dpcm. Il provvedimento riguarda duecentomila studenti veneti da mercoledì.

Didattica in presenza

Didattica in presenza  garantita agli alunni con disabilità certificata e favoriti percorsi di scuola a casa per gli studenti fragili. Criteri di rotazione tra studenti e classi. Per le scuole professionali laboratori garantiti. L’annuncio stamattina durante la conferenza stampa nella sede della Protezione civile di Marghera.

La replica di Zaia

“Avevo pronta un’ordinanza in cui c’era scritto il 50% di didattica a distanza”, aveva detto Zaia in conferenza stampa, “ma oggi firmo un’ordinanza per la chiusura al 75%, non ho alternative, ma non ce l’ha nessuno dei miei colleghi. Chiuditele te, governo, le scuole… che senso ha ora che mi obblighi a fare una ordinanza se hai già deciso?». 

L’entrata in vigore

L’ordinanza sarà in vigore da mercoledì 28 ottobre per dare alle scuole il tempo per organizzarsi. Restano garantite le lezioni in presenza per gli alunni di elementari e medie. Per quelli delle superiori presidi e insegnanti dovranno in queste ore riorganizzare la didattica con una particolare attenzione per i ragazzi dei primi anni.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close