Veneto

La Regione finanzia le bonifiche per la Laguna di Venezia

Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato oggi 6 novembre un provvedimento che consente di utilizzare rilevanti risorse finanziarie, circa 15 milioni di euro, provenienti dai finanziamenti della Legge Speciale per Venezia e derivanti da economie di spesa, per altre opere di bonifica ambientale della Laguna di Venezia e del suo bacino scolante, in provincia di Venezia e di Padova.

«Si tratta di un grande risultato che consente di procedere sulla strada del risanamento della laguna, che resta una nostra priorità» spiega l’assessore regionale alla legge speciale per Venezia Roberto Marcato. Il provvedimento approvato in Consiglio regionale, utilizzando fondi della Legge Speciale rimasti in cassa a seguito di risparmi su opere già eseguite, finanzia altre opere, rimodulando un programma di interventi nell’ambito della Legge Speciale per Venezia e della tutela del bacino scolante nella laguna.

«Ringrazio il Presidente della 2^ commissione consiliare Francesco Calzavara e tutti i componenti della Commissione – aggiunge l’assessore Marcato – per la celerità con cui hanno portato avanti i lavori per arrivare rapidamente all’approvazione dell’aula. È l’esito finale del lavoro compiuto in precedenza in sede tecnico-contabile dal Vice Presidente Gianluca Forcolin a cui va dato atto di aver permesso il perfezionamento del provvedimento in tempi brevi».

«Grazie a questa manovra – conclude Marcato – sarà possibile dar corso o completare un ampio pacchetto di azioni a cui corrispondono specifiche urgenze e aspettative e che, nel quadro delle politiche perseguite dall’Amministrazione regionale, intende indirizzare l’entroterra veneziano, Porto Marghera e l’area lagunare verso una ripresa all’insegna della sostenibilità ambientale e della riqualificazione territoriale».

Tra gli interventi finanziati con un importo complessivo di 15 milioni ci sono quelli sulla rete idraulica del Bacino Lusore, la bonifica ambientale del sito ex Nuova Esa a Marcon (Venezia), il completamento dell’impianto idrovoro sul canale Altipiano in comune di Codevigo (Padova), la prosecuzione delle attività di monitoraggio ambientale nel Bacino Scolante ed in Laguna di Venezia, la riqualificazione ambientale della Fossa Storta.

n.s. 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close