Veneto

La variante inglese si espande nelle scuole venete

«Si sta facendo un’analisi per capire a livello sub regionale se ci possono essere delle aree omogenee. Il Dpcm fissa delle regole chiare che noi seguiremo ma siamo preoccupati del tema scuola e la seguiremo a vista. L’unico vantaggio è che possiamo comunque garantire una didattica a distanza». Parola di Zaia

Scuola e focolai

Proprio a causa di alcuni focolai di variante inglese nelle scuole dell’alta padovana la provincia di Padova avrebbe una incidenza di 200 casi su 100mila abitanti quindi, come ha precisato il governatore, «è alle soglie del blocco» delle scuole. In particolare preoccupa la situazione nell’Alta padovana, dove sono state chiuse quattro scuole. Ma focolai sono stati registrati anche in provincia di Treviso.

Il report di Azienda Zero

Nelle ultime settimane, secondo il report della Regione Veneto, sono aumentati i casi di Covid a scuola. Preoccupa in particolare la scuola superiore, riaperta in presenza al 50 per cento l’1 febbraio, dove sono stati registrati 51 nuovi casi di contagio. Sono attualmente 928 gli studenti e 155 i docenti o dipendenti scolastici trovati positivi al Coronavirus in Veneto, che comportano la messa in quarantena di 16.490 allievi e di 967 docenti/operatori. Il dato emerge dal monitoraggio sulle scuole effettuato dalla Regione attraverso Azienda Zero.

I contagi

I contagi si verificano tra gli allievi soprattutto nella scuola primaria (259), seguita da quella secondaria di secondo grado (248) e dalla secondaria di primo grado (212); i docenti attualmente più contagiati sono quelli della scuola per l’infanzia (62), seguiti da quelli della primaria (45) e da altri istituti, tipo le scuole serali (21). L’andamento settimanale dei contagi nelle scuole registra un lieve aumento, nel confronto effettuato tra le ultime due settimane: tra il 15 e il 21 febbraio si sono verificati 236 casi, mentre dal 21 al 28 febbraio se ne sono registrati 370 (+134). Anche in quest’ultima settimana la maggior parte dei casi riguarda la primaria (104, +31) e la secondaria di secondo grado (102, +51).

I dati

Dall’inizio delle rilevazioni, avvenuto il 7 gennaio scorso, si sono verificati 1.991 contagi nelle scuole, con 2.372 studenti positivi e 34.152 posti in quarantena; 323 i dipendenti scolastici positivi e 2.238 posti in quarantena. Sono stati 34.152 gli studenti in quarantena per il Covid dal 7 gennaio al 4 marzo in Veneto a fronte di 2.372 positivi. Gli insegnanti invece so no stati 323. Maestri e prof in quaranta sono stati invece 2.238. Guardando i dati rilevati il 4 marzo, in Veneto si registrano 928 alunni positivi e 16.490 in quarantena. Con 155 docenti positivi e 967 in quarantena .

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close