Veneto

Lavori al ponte della Vittoria, ancora mancano certezze

Dopo vari sopralluoghi delle amministrazioni di San Donà e Musile per avere dei chiarimenti sui tempi, il potenziamento atteso delle squadre è ritardato, mentre non sono chiare le date da rispettare. L’ordinanza dell’Anas considera la chiusura totale del ponte dal 2 settembre al 7 e non dal 7 ai successivi cinque giorni. Non si sa ancora quando la dipintura sarà terminata per poi procedere con i giunti e la manutenzione.

Sono state inviate numerose comunicazioni ad Anas che ha concesso oltretutto l’indennizzo ai proprietari e gestori del ponte di barche di Fossalta di Piave per aprire al transito gratuito nei cinque giorni di nuova chiusura totale che oggi come oggi non sa quando saranno. I sindaci e assessori dei due Comuni, San Donà e Musile, sono preoccupati per il rispetto dei tempi. Il rispetto del 2 settembre o del 7 settembre sembra molto difficile a questo punto. Il problema è l’imminente inizio delle scuole.

Il vice governatore del Veneto, Gianluca Forcolin, ha proposto un senso unico lungo il ponte nella direzione di Musile, perchè i flussi di traffico sono più consistenti. Anna Maria Babbo, della lista civica, e Massimiliano Rizzello consigliere di FdI, hanno proposto di cambiare almeno i tempi del semaforo per il senso unico alternato. Il problema più grave è però quello dei tempi che al momento non sono assolutamente certi né confermati. Una volta finita la dipintura, il ponte sarà chiuso per cinque giorni, con apertura gratuita del ponte di barche a Fossalta di Piave, e poi il ponte della Vittoria sarà aperto al traffico.

Giovanni Cagnassi

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close