Veneto

Lavori Anas lungo la Romea a Campagna Lupia

CAMPAGNA LUPIA. Non solo tre nuove rotonde lungo la Romea nel territorio di Campagna Lupia. All’orizzonte anche la possibilità di creare una terza corsia per aumentare la sicurezza nella statale, quotidiano scenario di incidenti e rallentamenti.

Vari progetti per la messa in sicurezza della Romea, in questi anni, sono stati discussi con i tanti Comuni attraversati dalla statale, tra Venezia e Chioggia, e l’Anas.

Ai primi di luglio un nuovo incontro tra sindaci, dirigenti dell’ente nazionale per le strade e l’assessore alle infrastrutture e trasporti della Regione del Veneto, Elisa De Berti, ha aperto una nuova ipotesi: la creazione di una terza corsia tra Campagna Lupia e Codevigo (Pd). La questione, ancora in fase di valutazione da parte di Anas, fa ben sperare gli amministratori: “Anas ha messo sul tavolo anche questa possibilità – spiega l’assessore e vicesindaco di Campagna Lupia, Andrea Tramonte – Seguirà a breve la fase di progettazione e se ne ridiscuterà tra settembre e ottobre.

Anas, però, ha già prospettato ai comuni interessati dall’intervento un’ipotesi di fattibilità. Per creare la terza corsia, tra Lughetto e Codevigo, costeggiando il Novissimo, non è previsto nessun esproprio, verrà utilizzato solo suolo pubblico, andando ad allargare la scarpata dell’argine, lato laguna. La tecnica che potrebbe essere utilizzata per l’intervento è quella delle terre armate, a basso impatto ambientale. 

Nell’incontro che si terrà dopo il periodo estivo con Anas – riferisce Tramonte – oltre ad aggiornamenti sul possibile allagamento della statale, verremo aggiornati anche sulla progettazione, ormai in fase avanzata, delle tre rotonde che verranno fatte sul nostro territorio, che andranno a garantire immissioni più sicure e obbligheranno gli automobilisti a ridurre la velocità. In particolare si parlerà della rotonda presso l’immissione di Lugo, la prima che verrà realizzata. Le altre sorgeranno in prossimità dei ponti che dai paesi di Lova e Lughetto immettono nella statale. E’, inoltre, prevista da parte di Anas anche la sistemazione delle fermate degli autobus, per renderle più fruibili e sicure dopo i nuovi interventi, prevedendo anche l’estensione delle piazzole di sosta dei mezzi pubblici per agevolare lo scorrimento del traffico e il posizionamento di alcuni pannelli fonoassorbenti”.

Gaia Bortolussi

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close