Veneto

Matteo Bassetti su Astrazeneca

Matteo Bassetti spiazza tutti. Proprio nei giorni in cui AstraZeneca viene consigliato solo agli over 60, il direttore di Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova, ribalta tutto e fa una proposta clamorosa. Visto che la campagna vaccinale stenta a decollare, l’Italia dovrebbe puntare tutto proprio su AstraZeneca. La mancanza di fiducia verso il siero anglosvedese, infatti, rende le dosi più facilmente reperibili sul mercato. Secondo Bassetti l’Italia dovrebbe comprare in modo autonomo il siero che in realtà è del tutto sicuro. Per Bassetti, «potremmo spostare in là la seconda dose, ad esempio con AstraZeneca portandolo a 3 o 4 mesi, ma non bisogna dimenticare che l’obiettivo dev’essere coprire rapidamente le persone più fragili. Abbiamo bisogno di mettere in sicurezza gli over 70, concentriamoci su di loro».

Per Bassetti c’è da fidarsi. Anche delle monoclonali

E in Liguria ci sono «ottimi risultati» sul fronte degli anticorpi monoclonali, ha spiegato ancora Bassetti. Ad esempio, all’ospedale San Martino di Genova, «la situazione degli ultimi giorni è decisamente migliorata, arrivano molti meno malati nei pronto soccorsi, sono dimessi moltissimi e con degenze più corte. Forse – sostiene il medico  – perché abbiamo saputo cogliere la palla al balzo degli anticorpi monoclonali. Spiace che non sia così altrove. In Liguria sono state trattate circa 80 persone in 15 giorni e abbiamo degli ottimi risultati quando questi farmaci sono fatti in una fase precoce della malattia, bisogna lavorare bene con i medici di medicina generale». L’invito di Bassetti è a «cogliere questa opportunità dei monoclonali, anche per il futuro».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close