Veneto

Migliaia sulle spiagge e code al rientro. Vaporetti pieni a Venezia

Spiagge piene sul litorale veneziano nel weekend e anche domenica: era inevitabile. Primo fine settimana di bel tempo, con l’allentamento delle restrizioni, dopo mesi trascorsi a casa in migliaia hanno rotto gli indugi e approfittato del sole per raggiungere le località balneari o il centro storico a Venezia per una passeggiata, un giro al museo, un caffè o una gita alle isole in bicicletta. I disagi non si sono fatti attendere sui mezzi pubblici. Polemiche sui social per le lunghe attese del ferry diretto al Tronchetto, verso sera, di ritorno dalle isole.

Non solo Venezia. Anche il mare

Registrate code e critiche, sia all’andata che al rientro, sul litorale e a Jesolo. In tanti sugli arenili in costume ad aprire la tanto attesa stagione estiva. Famiglie, giovani, bambini: qualcuno si è preoccupato per gli assembramenti.

I pro e i contro

«Vedrete come passiamo in arancione, troppa gente, e dopo si lamentano, anche a me fa voglia di andare a Jesolo però dobbiamo andare cauti», si legge su Facebook. Oppure: «Positivo il fatto che la gente abbia potuto riprendere a muoversi, certo si spera nel buon senso per quanto riguarda distanziamento e mascherine. Poi l’annoso problema del traffico per entrare ed uscire da Jesolo». «Anche se ci sono molte auto in fila, la gente era sparsa in vari posti con la mascherina e anche distanziati». Pareri diversi, c’è chi ha timore ma anche chi esterna soddisfazione per la giornata trascorsa all’aria aperta.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close