Veneto

Negazionisti nel mirino di Zaia

“Convinti sia un’invenzione? Qui abbiamo visto gente morire. Senza lockdown, milioni di infetti. Lo dico a quei negazionisti che sostengono non esista nulla. A quelli che pensano sia un’invenzione da Grande Fratello o da Bilderberg. Abbiamo visto gente morire, senza lockdown avremmo avuto 2 milioni di veneti infettati e le terapie intensive al collasso”. Sono le parole del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che all’ospedale di Schiavonia ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione del robot ‘Da Vinci XI’.

Zaia attacca i negazionisti. Con lui medici ed esperti

Zaia ha parlato ai medici e agli amministrativi presenti, ribadendo come la Regione abbia saputo affrontare con grande professionalità la battaglia alla pandemia. Solo tre giorni fa in Senato era stato organizzato un convegno di presunti negazionisti, a cui hanno partecipato, tra gli altri, Vittorio Sgarbi, Matteo Salvini e Andrea Bocelli.

I nuovi casi

Sono 112 i nuovi positivi della regione guidata da Luca Zaia a causa del focolaio individuato all’interno del centro per migranti di Casier, in provincia di Treviso. Aumento esponenziale, in un solo giorno, anche dei guariti o dimessi dagli ospedali. “Sul fronte immigrazione, visti i continui sbarchi a Lampedusa – ha proseguito – sottolineiamo che la Regione Veneto non è disponibile ad accogliere immigrati a meno che non siano persone che scappano da guerre e morte, che vanno salvate senza se e senza ma”.

Negazionisti e migranti

Interviene Zaia ancora. “Sono più di 130, probabilmente 134 i migranti positivi nella ex Caserma Serena. Lo screening è stato rapidissimo e in circa 24 ore sono stati testati tutti quelli che vivono o frequentano l’ex Caserma Serena per lavoro”.

La nuova ordinanza

Venerdì il Governatore del Veneto ha deciso di estendere, con una nuova ordinanza regionale, tutte le norme in vigore fino ad oggi. «Strutture come le Serena vanno chiuse»: ha tuonato. A proposito di condivisione, Zaia attende la reiterazione del decreto da parte del premier Giuseppe Conte per emanare la sua prossima ordinanza.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close