Veneto

No Green Pass, in 2000 in Piazza dei Signori

Poco meno di duemila persone in Piazza dei Signori per gridare il proprio no al Green pass. Ieri il centro di Treviso è tornato a popolars di manifestanti critici sulla gestione della pandemia, sull’introduzione del certificato verde, ma favorevoli alla libertà di scelta vaccinale.

Destro

Tra i relatori saliti sul palco della manifestazione l’avvocato di Padova, Giorgio Destro, che ha spiegato le azioni legali in risposta alle misure restrittive del Governo, Ferdinando Donolato, ex presidente dell’associazione “Corvelva” e Lorenzo Damiano, presidente dei “Pescatori di Pace” e dell’associazione “Norimberga2” che ha insistito sull’aspetto cattolico sottolineando che la Chiesa non si deve occupare né di politica né di aspetti sanitari ma solo ed esclusivamente dell’insegnamento cristiano. Gli organizzatori della manifestazione hanno tenuto a sottolineare come la manifestazione fosse stata autorizzata, scusandosi con gli esercenti del centro per il disturbo portato di sabato sera. Lamentele che non sono mancate da parte di ristoratori e negozianti per l’ennesimo sabato sera nel segno delle manifestazioni contro il Green Pass.

Ulss 2: ricoveri in lieve aumento

Sono 5 le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva a Treviso e 2 in ospedale a Conegliano, tutte non vaccinate. Nella Marca i ricoveri Covid continuano ad aumentare lievemente mentre sono cinque i decessi avvenuti nelle ultime settimane in provincia di Treviso, tutti con pluripatologie pregresse e avvenuti in ambito extraospedaliero. La notizia positiva arriva dai numeri relativi alla vaccinazione: +38% di accessi grazie alle vaccinazioni ad accesso diretto per gli studenti dai 12 ai 25 anni. L’Ulss 2, infine, conta di vaccinare il 96% degli insegnanti trevigiani entro l’inizio del nuovo anno scolastico.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close