Veneto

Noventa Padovana s’illumina in maniera sostenibile

NOVENTA PADOVANA. L’amministrazione di Noventa Padovana ha deciso di intraprendere un percorso per migliorare l’efficienza energetica dell’illuminazione pubblica, installando nuove lampade a led sul territorio comunale. Lo sviluppo di questa idea è stato possibile grazie al contratto CONSIP e all’investimento di parte delle risorse disponibili in extra canone.

“L’attuazione di processi di efficientamento energetico realizzati tramite la riqualificazione degli impianti e il loro miglioramento prestazionale portano a benefici sia in termini di riduzione dei consumi che di abbattimento di CO2, nonché a un minor consumo di  energia elettrica, che porterà ad una riduzione del canone per il nostro Comune”, spiega il capogruppo di maggioranza, Giuseppe Masetto.

Il Sindaco Luigi Alessandro Bisato commenta la scelta: “Abbiamo valutato la possibilità di sostituire le lampade attuali con la nuova tecnologia LED, a breve quindi l’azienda incaricata partirà con la sostituzione di circa 650 lampade, le quali, insieme a quelle già installate con la nuova tecnologia, riusciranno a coprire circa il 50% del territorio. Per ottimizzare il costo-beneficio dell’operazione si è resa necessaria un’attenta valutazione della reale situazione impiantistica del paese con i relativi quadri elettrici definendo un piano di intervento che ha privilegiato la dorsale viaria che da Ponte di Brenta arriva fino a Stra, le vie che portano alle aree verdi e una sostituzione per lotti incidenti sullo stesso quadro elettrico.”

L’azienda incaricata dei lavori ha identificato la tipologia di apparecchi e le ottiche più adatte a seconda delle varie situazione nel rispetto delle normative vigenti. Questo progetto ha impegnato fin dall’estate scorsa un gruppo di lavoro costituito da consiglieri del gruppo di maggioranza, dai tecnici del Comune e dall’azienda incaricata dell’installazione. Il concetto di partenza è stato che un impianto di illuminazione non può essere inteso come semplice strumento che permette la visione notturna, ma necessita invece di progettazione per il ruolo di fondamentale importanza della qualità della luce, la scelta del colore della luce, la quantità e la sua distribuzione.

In questi giorni partirà la prima fase di sostituzione dei corpi illuminanti e il via alla nuova illuminazione a LED. Entro il termine del contratto in essere e in base alle risorse a disposizione verranno fatte ulteriori valutazioni per implementare questo tipo di attività.

Sara Zanferrari

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close