Veneto

Partono a giugno 2019 i lavori alla scuola Manin di Sambruson

DOLO. La Giunta Comunale, nella seduta di mercoledì 29 agosto, ha approvato il progetto e il crono programma dei lavori di riqualificazione della Scuola Elementare “Daniele Manin”.

Al termine dell’anno scolastico, quindi a giugno 2019, inizieranno i lavori che termineranno a fine anno: durante quei sei mesi, le classi della “Manin” saranno ospitati dalla vicina scuola media, come concordato con il personale didattico.

La scuola “Manin” sarà riqualificata a livello strutturale per renderla più sicura dal punto di vista antisismico, e sarà inoltre ottimizzato l’isolamento termico e verranno sostituiti tutti gli infissi.

Tutta la struttura del primo piano sarà integralmente sorretta da un nuovo “scheletro” antisismico che, in caso di terremoto, garantirà la sicurezza del solaio.

L’importo dei lavori, che sarà oggetto di asta pubblica e quindi sicuramente soggetto a ribasso, è di 799mila euro: cifra che il Comune di Dolo potrà utilizzare attingendola dall’avanzo di bilancio in virtù del dispositivo #sbloccascuole2018 promosso dal precedente Governo.

“Continua – spiegano il Sindaco, Alberto Polo e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Giorgia Maschera – il nostro impegno per garantire a tutti i nostri ragazzi scuole più moderne e soprattutto sicure.

È evidente che l’intervento in corso alla Scuola “Giotto” e quello programmato per giugno 2019 alla “Manin” costituiscono l’avvio di un percorso virtuoso che dovrà garantire, progressivamente, la riqualificazione di tutti i plessi scolastici: proprio per questo l’auspicio è che il Governo Conte prosegua sulla strada di quelli precedenti che consentivano l’utilizzo dell’avanzo di bilancio per finanziare questo tipo di opere.”

“Nello specifico – aggiungono – la riqualificazione della “Manin” è parte di un progetto più ampio per Sambruson che comprende la ciclabile che la collega a Dolo, la messa in sicurezza di via Cimitero e una ridefinizione del centro attraverso anche il coinvolgimento della Parrocchia: un programma importante che sarà realizzato nel corso di questo biennio.”

“Non possiamo però dimenticare – concludono Polo e Maschera – che la riqualificazione della “Manin” si è resa possibile, anche, grazie alla collaborazione della dirigenza scolastica, del corpo docenti e dei genitori della primaria stessa e della vicina scuola Media: così siamo riusciti ad anticipare i tempi di realizzazione trovando una soluzione logistica capace di non produrre contraccolpi e disservizi per la didattica”.

Sara Zanferrari

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close