Veneto

Quando si perde la fiducia nella giustizia

Leggo spesso articoli sui vari quotidiani locali, relativamente alla delinquenza che dilaga a Padova nell’ultimo periodo, e spesso mi chiedo come possa un’amministrazione sottovalutare il fenomeno. Lavoro di fronte alla Stazione, luogo dove lo spaccio e la delinquenza non sono inusuali anzi.

Gli spacciatori, che noi goliardicamente chiamiamo “imprenditori” non hanno alcun problema a farsi vedere in pubblico, nell’esercizio delle loro funzioni. Qualche giorno fa due nordafricani, noncuranti che li stessi guardando, si sono messi a scambiarsi dosi di fronte a me. La loro spavalderia a volte è disarmante è questo è dovuto alla mancanza di una pena certa, e soprattutto severa.

La gente non ha perso fiducia nelle istituzioni, ma nella giustizia si. Sentiamo spesso dire “tanto dopo un’ora sono fuori” e purtroppo è la realtà. Le basilari regole di convivenza per loro non sono da rispettare. Sfrecciano sotto i portici in bici, senza pensare che potrebbero investire qualcuno che esce da qualche portone, come potrebbe essere una mamma con il passeggino, e si che i cartelli di divieto per le bici sono ben affissi alle colonne del portico.

Parlano tra di loro liberamente come se dovessero scambiarsi un sacchetto di pane o frutta, e non importa che uno li stia ascoltando. Ho imparato diverse cose, addirittura c’è un “soddisfatti o rimborsati” la provi e se non ti piace ti restituiscono i soldi.

Si ormai si rasenta il ridicolo.

Senza contare il degrado che questo crea in stazione. Gente visibilmente alterata che grida, chiede sigarette o soldi a chi aspetta l’autobus. Si sentono padroni del territorio e questo spesso crea problemi sia alle attività commerciali che a chi lavora nei vari uffici dei condomini.

Quando l’amministrazione prenderà in mano seriamente la situazione? Nei 2 anni con Bitonci sindaco, la polizia era presente con un presidio fisso e la situazione era migliorata, adesso li vedi raramente e purtroppo si percepisce sempre più insicurezza.

Quando finirà tutto ciò? Quando il Sindaco, che si è tenuto la delega alla sicurezza, si deciderà a cederla a qualcuno più competente? Cosa deve succedere ancora?

Roberta Sarasin 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close