Veneto

Quest’anno nessuna atmosfera natalizia

Un novembre che passa in sordina. Senza luminarie e privo di quella tipica preparazione al  Natale che ogni anno inizia ad avvertirsi  ai primi freddi.
Tutto questo è dovuto a quello che stiamo vivendo in questo periodo emergenziale che, sembra aver messo da parte l’aria di festa che ogni anno si avverte e ci scalda il cuore.  Conte qualche giorno fa dichiara: “Natale è spiritualità, però non viene bene in tanti”. Il riferimento è alle restrizioni imposte per l’emergenza coronavirus. Lo stesso premier ha poi detto che, “il Natale non è solo fare regali, molto buono per dare impulso all’economia, ma è anche raccoglimento spirituale, e farlo con tantissime persone non viene troppo bene”.  Ricorda così il limite massimo di sei persone imposto dal Dpcm.

Natale spirituale ed economia che crolla

Insomma questo è un Natale che ci dovrebbe portare ad una dimensione più intima e spirituale? O si tratta di una scusa dovuta ad un Governo che nelle sue criticità non sa dare quella serenità ai cittadini che porta il clima natalizio? Il dubbio è lecito. E intanto l’economia si impoverisce. Gli ordini online, prima di tutto su Amazon, che lavora anche la domenica con i suoi corrieri, non lascia respiro ai piccoli commercianti provati e, in ginocchio, davanti ad una economia che non riparte e che, molto probabilmente, subirà delle forti penalizzazioni anche in questo periodo.

Niente Natale per i bambini

Un Natale questo da non festeggiare. Neppure per i bambini, abituati alle piste di ghiaccio per pattinare installate nelle piazze, al calore dei mercatini, al profumo di torrone e alle luci nelle strade. Perché in Natale è spiritualità ma è anche clima di gioia. Il Natale ricorda l’infanzia.
Ci stiamo dimenticando dei nostri bambini? Non gli staremo facendo un torto troppo grande quest’anno? Uno Stato laico che parla di spiritualità è qualcosa che non gli spetta. Dovrebbe invece promuovere la qualità di vita dei suoi cittadini, rasserenare. Dare pace. Il Natale è una tregua. E tutti ci auspichiamo che avverrà.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close