Veneto

Rimpatrio delle spoglie di Giovanni Zanovello, caduto in guerra

CAMPOLONGO MAGGIORE. Sarà difficile trattenere l’emozione alla vista dell’urna contenente le spoglie mortali di Giovanni Zanovello, nato a Campolongo Maggiore il 23 aprile 1912 e caduto in guerra il 22 settembre 1944, che nella mattinata di sabato 6 ottobre sarà celebrato nella cerimonia organizzata dal Comune di Campolongo Maggiore, in collaborazione con l’Associazione Famiglie Caduti e Dispersi in guerra.
“Dopo 74 anni dalla morte le spoglie del soldato Giovanni Zanovello, già sepolte ad Amburgo in Germania presso il Cimitero militare italiano d’onore, potranno finalmente rientrare a casa – commenta il sindaco Andrea Zampieri – E’ infatti per noi un grande onore poter accogliere nel Cimitero di Bojon l’urna contenente le spoglie di Giovanni, nostro concittadino morto per la patria in una terra lontana. Oltre che un omaggio al nostro caduto, la cerimonia sarà anche l’occasione per riflettere sulla guerra e sui suoi orrori, e per ribadire il nostro impegno per la pace in ogni parte del mondo”.
“Mi preme poi ringraziare in primo luogo i familiari che si sono impegnati per garantire il rientro del loro caro – conclude il sindaco Zampieri – ma voglio anche ricordare che ancora numerosi sono i caduti in guerra italiani sepolti in cimiteri lontani e in attesa di essere rimpatriati. E sono certo che molte saranno le persone che vorranno partecipare alla cerimonia, alla quale tutta la cittadinanza è invitata a partecipare”.
Questo il programma della giornata:
Ore 9.15 Ritrovo presso il Municipio di Campolongo
Ore 9.30 Santa Messa Chiesa di Bojon
Ore 10.15 Discorso del Sindaco
Momento solenne dell’Alzabandiera sulle note del Silenzio e dell’Inno d’Italia
Corteo fino al cimitero di Bojon, e tumulazione dell’urna.
Sara Zanferrari
Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close