Veneto

Ripresa scuole tra prof no vax, green pass e tamponi

Fragile e confusa la Scuola si appresta a riaprire le aule e a consegnare la sua vulnerabilità alle contraddizioni che ancora si agitano e preoccupano in tema vaccinale.

L’analisi

scuola gambarare

L’analisi e i dati di una situazione che da mesi, ormai, tenta di ricapitolare i diritti e doveri di chi lavora a scuola e si appresta a creare a un rinnovato contatto con gli alunni e gli studenti.

I genitori si aspettano chiarezza e protezione

Le lezioni in presenza, sembrano essere molto più gradite di quella a distanza, anche se quest’ultima rassicura rispetto la prevenzione.
La sete di ‘normalità’ che caratterizza i desideri dei più, si misura con l’esibizione del Green pass, di un tampone ogni 48 ore al costo di 15 euro per chi ancora non si è vaccinato, perché non vuole o non può per ragioni di salute?

Una riflessione

Corre l’obbligo di una riflessione sulla tutela. Sul diritto alle scelte, sul diritto al lavoro, sulla compenetrazione dei bisogni e sulla loro compatibilità. Le sospensioni dal lavoro e la riduzione dello stipendio possono convincere i docenti e il personale Ata a vaccinarsi?

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close