Veneto

Ristori, aiuti a 130 settori

Sono 130 in tutto le attività e i settori che beneficeranno dei contributi a fondo perduto e degli altri aiuti previsti dai decreti «Ristori» e «Ristori bis». Il nuovo decreto è stato «bollinato» ieri dalla Ragioneria generale e trasmesso al Capo dello stato. Su un pacchetto di misure che in tutto vale altri 2,5 miliardi nel 2020 (e 1 miliardo sul 2021) il totale degli indennizzi destinati alle attività finora escluse dagli aiuti vale circa 1 miliardo, mentre ammontano a 549 milioni i tributi rinviati o cancellati.

I fondi

In particolare 280 milioni sono destinati nel 2021 a risarcire gli operatori dei centri commerciali e quelli delle produzioni industriali del comparto alimentare e delle bevande. Altri 340 milioni per il 2020 e 70 per il 2021 confluiscono invece nel fondo che servirà a incrementare i ristori a fronte delle possibili estensioni delle zone rosse e gialle. Per gli operatori con partita Iva, in particolare, sono poi previsti contributi a fondo perduto per 563 milioni nel 2020 e 243,3 nel 2021, mentre 78,1 serviranno a estendere agli ultimi tre mesi dell’anno il credito d’imposta sugli affitti commerciali.

Cosa cambia

Rispetto alla prima lista sono state aggiunte una ventina di voci, dai bus turistici alle scuole di danza, dai musei ai negozi di bomboniere ai produttori di fuochi d’artificio, fino a zoo e guide alpine (per un totale di 73 codici Ateco). Riceveranno in automatico un indennizzo tra il 100% e il 200% di quanto già ricevuto in estate (solo le discoteche avranno il 400%), fino a un limite massimo di 150 mila euro. In questa prima lista sono inclusi anche i bar che nelle zone gialle avranno il 150%, mentre in quelle arancioni-rosse saliranno al 200%. Come gli alberghi, aggiunti in extremis. Un secondo allegato al decreto bis indica poi altre 57 categorie: si va dai vestiti alle mercerie, dai mobili fino alle armi e i sexy shop, dagli ambulanti a servizi come agenzie matrimoniali ed estetiste.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close