Veneto

Ritorno a scuola all’Istituto comprensivo di Dolo

DOLO. Ricominciata il 12 settembre la scuola anche per gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Dolo. Alla ‘materna’ sono rientrati sui banchi 156 bambini, 735 alunni alle ‘elementari’ e 446 ragazzi alle ‘medie’.

L’anno scolastico 2018/2019 a Dolo si è aperto con novità importanti e alcune conferme non meno significative. Innanzitutto, si sono svolti gli interventi previsti sui plessi scolastici: la scuola Giotto è stata completamente ristrutturata e rinnovata all’interno con nuovi spazi fra cui la mensa, nuovi colori, nuovi infissi.

I lavori andranno avanti all’esterno mantenendo però in sicurezza l’immobile: questo ha permesso alle lezioni di riprendere regolarmente. Il primo giorno di scuola è stato salutato dal lancio da parte di studenti e insegnanti di tanti palloncini colorati.

Confermati anche i lavori di ristrutturazione completa della scuola “Manin” di Sambruson, che però cominceranno a giugno 2019 e vedranno perciò lo spostamento delle lezioni nella vicina scuola media per il prossimo anno scolastico.

Piena continuità anche nel rapporto stretto e assiduo in tema di didattica e crescita culturale. In questi giorni la Biblioteca Comunale ha ospitato ‘Creare scrivendo’, corsi preparatori all’avvio della Secondaria di Primo Grado in favore degli alunni della scuola ‘Reginaldo Giuliani’. I laboratori di scrittura creativa sono stati curati dalla docente esperta professoressa Teresa Gagliardi e hanno visto la partecipazione della giovanissima scrittrice dolese Yasodhara Leandri. Un progetto che ha, quale punto di forza, l’intento di stimolare la creatività dei ragazzi in sinergia con il territorio di appartenenza.  L’Amministrazione lavorerà molto, proprio con il personale docente, per intensificare le maglie di una ‘rete’ educativa condivisa.

Tanti gli appuntamenti all’interno del progetto ‘Libri e Altro’: teatro per ragazzi, laboratori didattici, letture animate, passeggiate letterarie nel cento cittadino, incontri con gli autori. Confermate le ‘visite interattive’ all’Antiquarium di Sambruson. Confermate anche le ‘visite istituzionali’ delle ultime classi di primaria e secondaria in Municipio, per conoscere cosa sia il ‘Comune’.

Sarà intensificato il progetto ‘Pedibus’ e un’attenzione particolare sarà riservata a iniziative ‘ecologiche’, per affrontare insieme ai ragazzi le fondamentali tematiche ambientali.

Sara Zanferrari

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close