Veneto

Saldi, il nastro di partenza è stato tagliato

Vicenza – “SALDI”, “SCONTI”, “FUORI TUTTO”, persino, per gli amanti dell’esterofilia o i tanti statunitensi che a Vicenza risiedono, disponibile l’anglofona versione “SALE”. Insomma, i saldi sono iniziati e oggi abbiamo avuto modo di verificarne l’effetto sul campo: i due centri commerciali di riferimento nella provincia di Vicenza, le Piramidi e Palladio, sono stati presi letteralmente d’assalto. La prima fatica la si riscontra nel trovare un parcheggio: tanti gli automobilisti alla disperata ricerca di un posto dove lasciare la propria vettura per avventurarsi qualche ora nei vari store presenti all’interno dei due grandi blocchi di cemento.

Dal 20 al 70%, dalle piccole etichette ai grandi brand, la smania del consumismo sembra (è il caso di dirlo) non fare proprio sconti. «Ho fatto circa mezz’ora di fila prima di lasciare la merce e uscire. Sono esausta”, dice un’anziana signora rivolgendosi ad un gruppetto, composto da uomini e donne di media età, che ammirano l’accalcarsi in prossimità delle casse di uno store d’abbigliamento.

Nei fast-food e i punti ristoro presenti all’interno il personale sembra non riuscire a reggere la mole di richieste che si susseguono di attimo in attimo. Per i pargoli, ovviamente, alcun problema: aree giochi riservate e distrazioni d’ogni tipo corredano la festosa atmosfera che si vive, a partire da oggi e sino al 28 febbraio, in suon di saldi. Chissà che risuonino anche le casse delle attività commerciali? In vista dell’obbligo della chiusura domenicale e nei giorni festivi, meglio approfittare da ambo le parti.

 

Nico Parente

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close