Veneto

San Donà: Fiera del Rosario e Campionaria d’autunno

Tema centrale della campionaria sarà il food, assieme ai i 500 banchi sparsi in città. Le giostre in via Pralungo e in area ex Barosco, poi in piazza Rizzo.

Al taglio del nastro della campionaria è atteso il governatore Luca Zaia e altri ospiti di rilievo.

“In tavola” è la grande novità dell’edizione 2018 della Campionaria d’Autunno, evento dedicato alle attività economiche del territorio. Ingresso gratuito il 6,7 e 8 ottobre nei padiglioni di via Pralungo, inserita nella secolare Fiera del Rosario di San Donà.

“Da quando abbiamo preso in carico la gestione della Campionaria” spiega il presidente di Confcommercio San Donà Jesolo, Angelo Faloppa, “abbiamo cercato di dare grande spazio al mondo del “food”, cosa molto apprezzata dalle migliaia di visitatori che hanno affollato i padiglioni di via Pralungo. Quest’anno abbiamo voluto cambiare in qualche modo il format, anche per dare qualcosa di più ai visitatori, creando un’area che, come vedrete aumenterà ulteriormente il livello di qualità delle proposte enogastronomiche”.

“In tavola” beneficerà di uno spazio di 500 metri quadrati alla destra rispetto all’ingresso della Campionaria. Un padiglione appositamente installato per ospitare questa manifestazione nella cornice di un evento dedicato al mondo della tavola, cibo e vino di qualità, accessori per la tavola, allestimenti, degustazioni e laboratori. Ma sarà anche un luogo speciale dove raccogliersi per discutere e confrontarsi. Un grande tavolo di incontri ospiterà degustazioni e laboratori”.

Per questi è annunciata la degustazione Fisar in rosa assieme al laboratorio degustazione olio, degustazione birre artigianali, mini laboratori di cucina e laboratori di table setting.

“Questa nuova manifestazione”, aggiunge Faloppa, “e di conseguenza la nuova collocazione dell’area enogastronomica porterà, quindi, ad avere, di fatto, un’altra novità, ovvero lo spazio dedicato all’esposizione delle auto e dei mezzi agricoli raddoppierà, visto che sarà utilizzata anche l’area che, fino alla passata edizione, veniva riservata a show cooking e alimentazione in generale.

“Il settore auto”, conclude, “è uno di quelli che, negli ultimi anni, ha dato maggiori soddisfazioni ai nostri espositori. Al comparto agricolo, inoltre, va data la giusta importanza rappresentando la tradizione e la storia di questo territorio. Siamo, dunque, soddisfatti di avere potuto ricavare un’area nuova per potere sviluppare questo genere”.

Giovanni Cagnassi

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close