Veneto

Si riparla di Autonomia

«Possiamo ripartire dalla legge quadro del ministro Boccia per attuare l’autonomia differenziata. Sono tematiche di cui parliamo da tempo, ma rischiano di non avere concretizzazione. Utilizziamo il poco tempo sino a fine legislatura per accelerare». Maria Stella Gelmini, neoministra per gli Affari regionali, ha rispolverato per la prima volta il tema dell’autonomia del Veneto a distanza di quattro anni dal referendum consultivo.Un percorso travagliato, quello iniziato nel 2017, e che deve ancora vedere la luce. Nel frattempo, sono stati quattro i ministri che si sono avvicendati in altrettanti governi più o meno vicini alle sensibilità autonomiste delle Regioni. «Dobbiamo partire dalla realtà e provare ad affrontare l’autonomia differenziata ascoltando le richieste dei cittadini che si sono espressi con un referendum in varie Regioni, ma vedo bene una legge quadro: più autonomia a Veneto e Lombardia, ad esempio, non può voler dire disgregazione nazionale» sono le parole pronunciate ieri da Gelmini nel corso dell’audizione alla Commissione parlamentare per le questioni regionali, durante la quale sono state illustrate le linee programmatiche del suo dicastero.

Il passaggio

Passa dalla diminuzione dello scontro tra Stato e Regioni, il cambio di passo promesso dalla ministra: «C’è una propensione alle impugnative delle ordinanze regionali troppo estesa. Laddove c’è davvero una violazione del principio costituzionale è giusto impugnare, ma si può usare maggiormente un sistema di risoluzione del conflitto prima dell’impugnativa. Serve ordine nelle diverse competenze. Non vogliamo il conflitto, ma non sappiamo come essere concludenti. Bisogna trovare una formula, i ministri dell’Innovazione e della Pubblica amministrazione ci stanno già lavorando. Draghi nella prima riunione ha voluto creare per questo dei comitati interministeriali».

Zaia a favore

Le parole della ministra agli Affari Regionali sono state salutate con favore da Luca Zaia ieri mattina, durante il punto stampa sulla situazione Covid: «Gelmini non è avulsa da contesti autonomisti, oggi questa partita è endemica e non conosce differenze tra partiti politici». 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close