Veneto

Tutti insieme per cercare di salvare la scuola elementare di Liettoli

CAMPOLONGO MAGGIORE. C’è stata grande partecipazione ieri sera, giovedì 14 febbraio, all’incontro che si è tenuto presso la scuola elementare di Liettoli per parlare del futuro della scuola e della vita della frazione.
Oltre ai molti genitori, era presente una docente in rappresentanza degli insegnanti, il presidente del consiglio di istituto, il sindaco e la giunta e il sacerdote della parrocchia con le maestre dell’asilo parrocchiale.
Nei giorni scorsi il sindaco di Campolongo Andrea Zampieri e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Mattia Gastaldi, che da due anni sollecitano i genitori dei bimbi residenti a Liettoli ad iscriversi presso il plesso della frazione, avevano dovuto annunciare con rammarico che risultavano iscritti solamente 6 bambini. “Prima delle iscrizioni – aveva dichiarato il sindaco – è stata inviata a tutti i genitori interessati dalla scelta una lettera elencando tutti gli interventi migliorativi effettuati negli ultimi anni nella struttura per aumentarne il confort (sostituzione infissi, interventi edili ed impiantistici, sostituzione arredi) oltre ad aver implementato i progetti formativi come ad esempio il laboratorio musicale (violino) e informatici (programmazione Coding ).”

Incontro fra amministrazione e genitori.

Nel 2018 era stata anche inaugurata la nuova sala mensa, così da poter ampliare l’offerta col tempo pieno. Nonostante tutto questo, al 31 gennaio gli scritti risultano solo sei, il che  non permette di attivare una classe prima, che per legge deve essere composta da almeno 15 alunni.
Da qui la richiesta di un incontro fra amministrazione e genitori per sviscerare il problema e valutare le possibilità di intervento, anche se non facili.
L’Assessore Gastaldi aveva anche dichiarato di voler chiedere una deroga al ministero dell’istruzione “perché crediamo che una scuola sia il motore della comunità e che senza di essa si perde un grande patrimonio.”
Dall’incontro è emersa la volontà da parte di tutti a tentare il “salvataggio” della scuola elementare di Liettoli, chiedendo, tra le varie ipotesi, ai genitori che hanno iscritto i bimbi in altri plessi di rivedere la loro scelta anche alla luce della possibile attuazione del tempo pieno o di un tempo normale seguito da doposcuola.

Raccolta firme.

I genitori hanno lanciato anche una raccolta firme da raccogliere in tutto il paese per dimostrare la qualità  e l’importanza di questa scuola, sottolineata anche da dichiarazioni di ex alunni e ex insegnanti, tra i quali il prof. Negrato ha ribadito come da questa scuola molti siano  gli studenti che hanno raggiunto dei buoni traguardi nella formazione universitaria e professionale.
Sara Zanferrari
Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close